Preparazione » Alimentazione » Preparazione » Via la pancia dopo le ferie
Via la pancia dopo le ferie

Via la pancia dopo le ferie

Non bisogna scoraggiarsi in questi momenti perché non c’è nulla di male a lasciarsi andare un po’. Ora bastano alcuni accorgimenti e si torna in forma!

ENDU

12 Gennaio 2022

0

Quali sono le armi vincenti di una dieta dimagrante? Uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica…

Per quanto riguarda l’alimentazione? Un’alimentazione equilibrata ma con meno calorie (in media un uomo adulto necessita di 2000kcal, la donna di 1500; negli sport si può arrivare ad un max di 5-5000 kcal  in più rispetto al metabolismo basale), meno zuccheri e grassi e una buona idratazione. Niente alcolici, aperitivi  dolci. 

È importante che la dieta ipocalorica rispetti un equilibrio nutrizionale, ossia la ripartizione tra macro e micro nutrienti e che sia sostenibile.

Generalmente è meglio concentrare i pasti/spuntini più ricchi nei momenti della giornata in cui si è più attivi, limitando i grassi e gli zuccheri e prediligendo i cibi integrali, quindi con più fibre e micronutrienti.

 

 

Una cosa che si pensa sempre, per provare a dimagrire, è aumentare le proteine diminuendo carboidrati e grassi… è una strategia corretta?

L’ aumento dell’ apporto proteico nelle diete dimagranti aiuta a preservare la massa muscolare e contemporaneamente la diminuzione di carboidrati e grassi dovrebbe favorire l’ utilizzo dei grassi a scopo energetico. In una persona che pratica sport ed è soggetta ad una dieta dimagrante si può arrivare ad assumere circa 2g/kg  di proteina, cioè circa un 30-40%  che corrisponde a quasi il doppio della percentuale proteica raccomandata nella dieta standard.

Gli alimenti proteici tendono a saziare più a lungo, pur avendo meno calorie rispetto ai carboidrati.

Bisogna fare attenzione che le proteine siano di alto valore biologico (latte, uova, carne), in quanto hanno una struttura più completa (rispetto ad es a quelle vegetali) e nutriente per il nostro organismo.

Il ruolo delle proteine è fondamentale durante una dieta perché aiutano a non sentire la fame quando si iniziano a ridurre le calorie, ma soprattutto mantengono intatta la massa muscolare evitando di far perdere il muscolo oltre al grasso.

Le proteine inoltre sono spesso chiamate in causa quando si cerca di perdere peso per il loro effetto dimagrante, vediamo perché…

per digerire qualsiasi cibo il nostro corpo brucia energie sotto forma di calorie! In media, si bruciano il 3.5% delle calorie assunte dai grassi per la loro digestione, il 7.5% delle calorie dei carboidrati e il ben 22.5% di quelle assunte con le proteine! Cioè il corpo brucia di più quando deve digerire le proteine. Questo dato da solo non basta per poter essere l’unico responsabile di un dimagrimento efficace, ma fa capire quanto questo macronutriente non debba mancare mai sia nei pasti principali che negli spuntini. Se ci si organizza per fare 5 pasti al giorno, ognuno di questi dovrà contenere una buona dose proteica

Volchem ha messo a punto un kit di integratori altamente efficaci per conseguire un calo ponderale rapido e duraturo mantenendo una massa magra tonica. Si tratta di sostituti del pasto proteici e di fibre solubili che rallentano e riducono l’assorbimento delle calorie naturalmente. 

Il sostituto del pasto è costituito da una polvere solubile si chiama MIRABOL  e contiene proteine del latte purissime ad alta concentrazione ( > 90%) da sciogliere in acqua o latte 1 misurino (15 g di polvere pari a 30 ml) per bicchiere.

Da barrette ad alto titolo proteico (50%) promeal protein 50 da 30/60 g. Qui, oltre all’ alto contenuto di proteine e al basso contenuto di zuccheri, ci sono 13 vitamine (B, C, D, A…), carnitina, BCAA(6%).

Per esempio si può sostituire un pasto con un bicchiere di mirabol + 1 barretta di promeal protein 60 g oppure 2 bicchieri di mirabol e una barretta da 30 g.

Ai pasti principali si assumerà il bruciagrassi con abbondante acqua: 2 compresse divisibili nei 30 minuti precedenti il pasto più 2 cpr durante e 1 cpr a fine pasto per un totale di 5 cpr a pasto, eventualmente raddoppiabili.

Il glucomannano in esso contenuto è una fibra che forma una specie di rete che rallenta l’ assorbimento intestinale di grassi e zuccheri oltre a richiamare acqua ed aumentare quindi la massa fecale.

Contiene inoltre HPMC, una fibra “solubile” in grado di diminuire l’ aumento del glucosio ematico post prandiale  (4g/pasto) e di mantenere nella norma i valori di colesterolo nel sangue (5g/die)


In collaborazione con: Volchem Integratori Energetici