Lifestyle » Discovering » Lifestyle » Bike hotel, cosa sono e come sceglierli
Bike hotel, cosa sono e come sceglierli

Bike hotel, cosa sono e come sceglierli

La Federazione Ciclistica Italiana stabilisce sette punti chiave che devono costituire l’offerta indispensabile di una struttura ricettiva per fregiarsi del nome di Bike hotel.

Silla Gambardella

17 Febbraio 2022

7

Le vacanze in bicicletta sono sempre più popolari. Lo dicono i dati sul turismo. Una ricerca condotta da Expedia Group, conferma che nel 2021 alcune delle località turistiche italiane destinate alle vacanze in bici hanno registrato dal +30% al +45% di affluenza. A farla da padrone sono i laghi: il Lago Maggiore (+45%) e i laghi di Como e di Garda (entrambi a +30%). Stessa crescita anche per l’area di Trieste e la Puglia (+30%). Il dato conferma un trend che continua dagli ultimi anni. Nel solo 2019, ad esempio, il cicloturismo in Italia ha registrato 55 milioni di pernottamenti e una spesa complessiva di 4,7 miliardi di euro. E nel 2020, nonostante la pandemia, i numeri erano cresciuti del +26%. 

Nel 2021 si è verificato anche un secondo fenomeno: il numero di ricerche di hotel a 4 stelle o più è passato dal 35% del 2020 al 40% del 2021. 

Merito anche di quegli albergatori che si sono adeguati per ospitare al meglio i ciclisti in vacanza e trasformato le loro strutture in veri e propri bike hotel. 

 

Bike hotel, sette criteri da rispettare

I Bike hotel sono una categoria ben definita di strutture ricettive nata proprio per soddisfare le esigenze del cicloturista. Con il termine cicloturista si definisce sia colui che utilizza la bici per raggiungere la sua destinazione, sia colui che decide di spendere le proprie vacanze in un luogo ed esplorare la regione in bici, con diversi itinerari a margherita.

La Federazione Ciclistica Italiana stabilisce sette punti chiave che devono costituire l’offerta indispensabile di una struttura ricettiva per fregiarsi del nome di Bike hotel: 

  1. Deve avere un deposito sicuro per le biciclette, oppure deve offrire la possibilità di portare la bici in camera.
  2. Deve avere una piccola officina per consentire al ciclista di svolgere le operazioni di manutenzione o riparazione più semplici sulla propria bici.
  3. Deve garantire all’interno del proprio staff la presenza di una guida turistica esperta e certificata, che possa accompagnare i ciclisti turisti in itinerari alla scoperta della regione, qualora il turista ospite della struttura lo richieda come servizio aggiuntivo.
  4. Deve avere un locale lavanderia interno, oppure stringere una collaborazione con una lavanderia convenzionata, dove il ciclista possa velocemente lavare e asciugare i suoi indumenti e poterli utilizzare il giorno dopo;
  5. Deve offrire indicazioni per contattare medici o massaggiatori o fisioterapisti che operano nelle vicinanze della struttura. 
  6. Deve offrire una ristorazione con orari flessibili. Spesso il ciclista viaggiatore vuole partire presto la mattina, così come il granfondista che si appresta a disputare la sua gara. Oppure, un viaggiatore in bici potrebbe arrivare tardi la sera e… terribilmente affamato. Da precisare che flessibilità non vuol dire “aperto 24/7”, ma semplicemente che se si chiede di fare colazione alle 6.30 anziché alle 7, questo sia possibile.
  7. Deve poter fornire mappe elettroniche (tracce gpx) e l’accesso a internet per poterle scaricare.

Sebbene le strutture “cyclist-friendly” siano chiamate bike hotel, nella categoria rientrano anche agriturismi, B&B e altre strutture. L’importante è che queste soddisfino i sei requisiti appena citati. 

 

Dal bikewash al noleggio: i servizi accessori per un bike hotel

A discrezione del proprietario o gestore della struttura, un bike hotel può dotarsi anche di ulteriori servizi accessori per migliorare l’esperienza del turista in bici. 

Ad esempio, alcune strutture potrebbero dotarsi di un furgoncino o di una vettura che possa caricare biciclette e ciclisti ed eventualmente portarli in un punto della regione per iniziare da lì il loro giro, oppure andare a recuperarli se in difficoltà per qualsiasi motivo (guasto meccanico, condizioni meteo avverse improvvise, etc). 

Un altro servizio opzionale è il bike-wash, ovvero la possibilità di lavare la propria bicicletta. 

E un terzo servizio accessorio ma molto utile è la possibilità di avere all’interno della struttura alberghiera una piccola rivendita di pezzi di ricambio base, come ad esempio camere d’aria, catene e pastiglie dei freni. 

Il quarto servizio opzionale è il noleggio di bici. Questo può avvenire sia all’interno della struttura stessa, sia presso punti convenzionati e vicini al bike hotel. In base alla loro posizione geografica e al loro target di clienti, ci saranno bike hotel che prediligeranno un parco bici da corsa e altri che avranno più mtb o e-bike.

 

Come scegliere un bike hotel

Alla luce di quanto descritto, il cicloturista che decide di soggiornare presso un bike hotel può innanzitutto valutare la qualità dei servizi base. Per quanto tutti e sette i servizi base debbano essere presenti, ci saranno strutture che li avranno più o meno sviluppati. 

Ad esempio, ci sono bike hotel che offrono un’officina base in una piccola stanzina, altri che invece hanno una sala più grande dove è possibile lavorare su più bici contemporaneamente. 

Se il ciclista ha necessità di fare colazione o cenare a orari particolari, è bene scrivere prima alla struttura per capire la sua flessibilità. In generale, che gestisce un bike hotel sa bene le esigenze dei ciclisti e farà di tutto per assecondarle, quando possibile. Meglio però parlarne prima. 

Un terzo aspetto da valutare, al di là dei servizi, è la posizione geografica della struttura. Quanti itinerari si possono percorrere in bici partendo dall’albergo? Questo renderà sicuramente più divertente il proprio soggiorno.

Se poi si decide di raggiungere l’hotel in aereo e noleggiare una bici presso la struttura, l’ago della bilancia può essere costituito dal parco bici disponibile al noleggio. Se il tuo sogno è sempre stato pedalare su una marca di bici particolare, magari potrai realizzarlo proprio durante una vacanza in bike hotel. 


Silla Gambardella


Leggi anche:

Rulli: Tabelle di allenamento