Preparazione » Preparazione » School of... » Allenati con gli elastici! Ecco 6 esercizi funzionali per il running

Allenati con gli elastici! Ecco 6 esercizi funzionali per il running

Gli elastici sono un grande alleato di ogni runner perché permettono di effettuare con un’attrezzatura semplice alcuni esercizi molto utili a tutti i runner per evitare infortuni e migliorare la tonicità muscolare.

ENDU

12 Maggio 2022

13

Ciao ragazzi, bentornati a School of running, oggi parliamo dei cosiddetti “elastici”: sono chiamati in molti modi come fasce di resistenza, body bands, elastibands, elastici da fitness,  bande elastiche e sono un grande alleato di ogni runner perché permettono di effettuare con un’attrezzatura semplice come questa alcuni esercizi molto utili a tutti i runner per evitare infortuni e migliorare la tonicità muscolare.

E allora, prendiamo un elastico e vediamo insieme come fare insieme alcuni degli esercizi più funzionali per noi runner. 

Perché oggi vi diciamo che gli elastici sono meglio indicati rispetto ai pesi? Beh, ovviamente tutti questi esercizi in palestra si possono fare con manubri e bilancere ma per un runner sono meglio gli elastici, con i quali si può compiere il giusto esercizio senza cercare l’ipertrofia muscolare e un carico eccessivo.

Gli esercizi che possiamo fare con gli elastici sono moltissimi, non solo potenziamento di diverse fasce muscolari ma anche stretching, ginnastica posturale, riabilitazione dopo un infortunio. Gli elastici sono un alleato fondamentale per chi corre e non solo!

Le fasce di resistenza devono ovviamente la loro efficacia al principio stesso dell’elastico. Creando una tensione costante e modulabile, l’elastico offre una resistenza che aumenta con l’esercizio e richiede uno sforzo anche in fase di scarico.

Ogni esercizio può essere quindi soggetto a infinite variazioni. Basta cambiare angolo, direzione o ampiezza del movimento per prendere di mira i muscoli che vogliamo e tutto questo avviene gradualmente: più tiriamo, più l’elastico si contrappone al nostro movimento, costringendoci ad applicare più forza. Siamo noi a stabilire quanto vogliamo spingere, basta scegliere la fascia con la giusta resistenza.

Quali sono i vantaggi dell’allenamento con gli elastici

Non mi stancherò mai di ripeterlo, il rafforzamento muscolare è indispensabile per prevenire gli infortuni, occorre quindi lavorare al potenziamento di polpacci, quadricipiti, glutei, addominali e schiena.

I motivi di questo rafforzamento sono tanti: glutei o quadricipiti deboli possono causare dolori alle ginocchia, dorsali poco allenati possono causare mal di schiena. E ancora, addominali privi di tono ci portano a correre in maniera asimmetrica o a scaricare tutto il peso sulle gambe.

Tutte queste parti del corpo le possiamo allenare con gli elastici, che permettono inoltre di fare movimenti più veloci, fluidi e ampi rispetto a quelli con i pesi.

In definitiva, i vantaggi degli elastici sono molteplici:

  • Migliorano l’efficienza della cors
  • Fanno perdere peso: 

se la massa muscolare è maggiore il nostro metabolismo è più efficiente nel senso che brucerà più calorie, visto che i muscoli richiedono un dispendio energetico migliore. Le articolazioni e i legamenti, con un peso minore, ringraziano.

  • Diminuiscono la fatica e aumentano la resistenza

Muscoli più potenti sono in grado di garantirci performance più lunghe. Eviteremo di scontrarci contro il “muro” oltre il quale il corpo non ha più nulla da dare. E allontaneremo anche il rischio di crampi nelle gare lunghe.

  • Aumentano la velocità

I runner che inseriscono nel loro regime di allenamento degli esercizi di rafforzamento vedranno presto delle ricadute sul cronometro. Gambe più forti riescono a spingere di più. 

  • Riducono gli infortuni

Gli esercizi con le fasce di resistenza per gambe e addominali sono particolarmente importanti per evitare gli infortuni. Ridurremo di molto il rischio di mal di schiena, dolori alle anche o alle ginocchia dovuti a sbilanciamenti e debolezza muscolare. Ricordate che una muscolatura debole non ci impedisce di correre, sulle prime. Semplicemente il corpo troverà nuovi equilibri, facendo lavorare di più articolazioni e ossa. E questo porta sia a dolori in fase di corsa che a patologie che ci possono poi costringere a lunghi stop.


In collaborazione con Volkswagen Veicoli Commerciali