Preparazione » Preparazione » Sport Kitchen » Sport Kitchen, Iader Fabbri e la colazione dei campioni
Sport Kitchen, Iader Fabbri e la colazione dei campioni

Sport Kitchen, Iader Fabbri e la colazione dei campioni

Iader Fabbri, biologo nutrizionista e divulgatore scientifico, ci condurrà per mano in un cammino per imparare come ottimizzare nutrienti e calorie. Sport Kitchen.

ENDU

05 Novembre 2020

0

Iader Fabbri, biologo nutrizionista e divulgatore scientifico, si occupa di alimentazione per l’endurance, ciclismo, podismo e triathlon, ci condurrà per mano in un cammino per imparare come ottimizzare nutrienti e calorie.

Il primo episodio nasce dalla routine alimentare di Enrico Pastore, triathleta age group di ottimo livello, con campionati italiani vinti nel medio e sprint nel 2019, una partecipazione a Kona nelle finali di Ironman, famoso tra amici e social per essere un pozzo senza fondo quando si tratti di mangiare.

La colazione tipo di Enrico è una ciotola di latte e cereali, con miele e noci, durante il giorno lo snack lo colma con un panino o una barretta, a pranzo si arrangia con un piatto di riso o pasta portato da casa, incastrando un allenamento di nuoto, visto che per lavoro gestisce una piscina.

Iader analizza la preparazione della colazione, una maxi-ciotola “da insalata”: tanti cereali e abbondante miele, ambedue carboidrati, l’effetto ormonale conseguente è il richiamo di insulina, ed il latte non può tamponare il danno che creerà l’aumento di glicemia, con un rischio di calo delle energie fisiche e mentali a metà mattina.

 

Traducendo in scienza, l’aumento di zuccheri nel sangue, della glicemia, richiama insulina che li “spazza via” lasciando Enrico senza energia per l’allenamento a pranzo. Lo stupore dell’ospite sotto analisi è chiaro: le noci non bastano a bilanciare il pasto e Iader segnala la necessità di proteine ad abbassare l’indice glicemico medio.

Le fonti proteiche potrebbero essere sia affettati che integrazione di proteine in polvere, o anche del parmigiano, aumentando la sazietà e consentendo una giornata con energia maggiore.

Enrico è già un buon paziente da curare, la sua colazione sarebbe considerata plausibilmente salutare, molto meglio di chi esce di casa a digiuno per fermarsi in un bar a bere un caffè ed una brioche, ma come abbiamo visto abbiamo un lungo cammino da compiere per imparare a nutrirci in maniera ottimale, per godere di più energie e una linea migliore.

Intanto clicchiamo sul link di ENDUchannel per essere aggiornati sui nuovi contenuti, o rivedere quelli già lanciati.

Una lezione del genere va digerita bene!