E-bike: odio o amore?

E-bike: odio o amore?

Angelo Furlan

Perché tanto accanimento verso l’e-bike da parte dei puristi della bici muscolare? Angelo Furlan se lo domanda e ci spiega i motivi per cui si dichiara a favore della bici elettrica.

23 Gennaio 2023

Condividi:

In questo ultimo periodo mi sono prodigato, con Endu Channel, a girare video che parlassero di e-bike, visto che ultimamente questo genere di prodotto è balzato in cima all’indice di gradimento del mercato globale.
Sapevo che questo era un tema ‘caldo’, ma mai avrei pensato che dividesse le masse con tanta prepotenza. 

I commenti ai video sono stati moltissimi, così come le perplessità evidenziate dai puristi della ‘muscolare’ che di solito vedono l’utilizzo della bici elettrica come qualcosa che:

  • ha a che fare con l’imbroglio 
  • va a danneggiare l’etica della fatica più pura
  • compromette la virilità del maschio alfa. 

Io invece sono orgogliosamente a favore dell’utilizzo della e-bike e ora vi spiego perché.  (ma, sia chiaro, non sono a favore di chi utilizza la bici elettrica per fare i KOM su Strava – che tristezza!). 

Facciamo chiarezza

Chi utilizza l’e-bike non nasconde il motorino nel piantone centrale per staccare l’avversario in salita o per fregare il prosciutto alla gara! Quel soggetto cercherebbe comunque di barare nello sport e nella vita in qualsiasi modo (se siete tra quelli, non andate nemmeno alla fine di questo articolo). 

Chi utilizza la bici elettrica di solito fa parte di una delle seguenti categorie: 

  • persone che hanno deciso di usare la bici al posto della macchina o della moto per muoversi in città per andare al lavoro o svolgere commissioni  
  • neofiti che si avvicinano al mondo della bicicletta e grazie all’e-bike sono stimolati a pedalare
  • persone di una certa età che scoprono (o riscoprono) il gusto di andare in bici
  • esperti che abbinano l’utilizzo della e-bike ad altri tipi di bici muscolare per avere un’alternativa alla moto

Persone che usano l’e-bike come mezzo di trasporto

Pensare che le persone utilizzino la bici elettrica al posto di un mezzo motorizzato fa già capire quanto questo uso sia moderno, al passo con i tempi e in ottica green: non solo non si inquina, ma si fa anche una sana attività fisica.

I neofiti

Sono persone che normalmente, se non ci fossero state le bici elettriche, mai si sarebbero immaginate di pedalare o di approcciarsi al ciclismo (e tranquilli, queste persone non andranno a fregarvi i KOM!).
Tra questi, possono esserci persone non proprio filiformi e di solito i commenti dei detrattori dellk’e-bike sono di questo tenore: 
guarda, vanno con l’e-bike proprio perché sono in sovrappeso.
A mio avviso sarebbe più giusto dire: guarda quella persona che non si sarebbe mai sognata di pedalare, mentre ora ha trovato un mezzo per fare attività fisica

Proprio su questa linea, voglio raccontarvi la storia di un mio caro amico che tre anni fa ha avuto l’idea di  acquistare un’e-bike.
Questo ragazzo aveva un’attività lavorativa molto intensa, soffriva di forti emicranie ed era sovrappeso. La sua quotidianità era scandita dalla somministrazione di pastiglie di vario genere.
Dopo aver acquistato un’e-bike, ha iniziato a uscire in bici con un amico che utilizzava la bicicletta muscolare. A mano a mano ci ha preso gusto riducendo di volta in volta l’assistenza elettrica (la sfida è presto diventata: utilizzare meno batteria possibile). Contestualmente si andava anche riducendo… il giro vita!
La salute ne ha tratto un indubbio giovamento. 

Inoltre non dimentichiamoci che la bici elettrica possiede un grande potenziale turistico, creando un indotto nelle località che si stanno attrezzando per soddisfare la domanda. Varrebbe comunque la pena di sensibilizzare questi nuovi utenti a fare corsi di tecnica, perché se è vero che con l’e-bike si può salire dappertutto, bisogna essere capaci anche di scendere (l’argomento merita un articolo a parte). 

I giovani… di una volta

Le persone di una certa età che avevano abbandonato la bici e adesso possono tornare a pedalare… beh, basta guardarle negli occhi. Dar loro la possibilità di salire di nuovo in sella e andare a pennellare le curve, immergendosi nei loro panorami preferiti: quale regalo migliore per tornare di nuovo giovani?

E-bike in abbinata ad altre bici

Qui gioco in casa perché è la mia casistica. A casa posseggo molti tipi di bici: da quella da corsa a quella da pista, della crono alla gravel. E poi ancora bici da ciclocross, bmx, mtb front e full suspended. Be’, proprio grazie all’e-bike riesco a tenere gli aspetti della reattività e della tecnica.
Mi spiego meglio: la mia e-bike enduro si comporta più come una moto che come una bici, sia per l’inerzia in discesa che nella velocità di spostamento. Ma è proprio quel che mi serve per tenere vivo colpo d’occhio ed equilibrio. La utilizzo una volta a settimana per fare allenamento di tecnica in discesa, e nel lasso di tempo in cui prima riuscivo a fare una sola discesa, con la velocità di spostamento dell’e-bike riesco ad affrontarne almeno quattro o cinque.
Per un amante dell’adrenalina e delle discese in fuoristrada come me, è una manna dal cielo!
Inoltre vi posso assicurare che può venire il fiatone anche in discesa se si fanno i trail giusti e, dopo 2 ore così, braccia, schiena e muscoli del collo vanno a fuoco esattamente come dopo 2 ore di palestra molto intensa. 

Non uso l’e-bike per gli allenamenti in salita: Gavia, Stelvio e Mortirolo continuerò a farle con la bici da corsa, così come continuerò a godermi le mie colline con la mtb muscolare, o gli sterrati con la gravel. 

Quando NON mi piace?

Non mi piace quando viene proposta a livello giovanile (per fortuna i casi non sono tanti) perché vengono annullate le tappe di sviluppo motorio e coordinativo necessarie per la crescita delle ragazze e dei ragazzi. 

Ricapitolando

Avete capito tutti i benefici dell’e-bike. Uno su tutti: avvicinare sempre più persone al meraviglioso mondo del ciclismo.
Poi, per quanto mi riguarda, la bici elettrica riesce a tenere vivo un certo equilibrio famigliare, perché mia moglie è molto più contenta se in garage ho la mia e-bike enduro anziché una moto (anche se devo confessare che la moto da enduro l’ho nascosta in un luogo segreto, ma non ditelo a nessuno..


Credits: @Andrea Bissoli

condividi

commenti

Ancora nessun commento inserito. Vuoi essere il primo a commentare?

scrivi commento

scelti per te

newsletter

Rimani sempre aggiornato grazie alla nostra newsletter!

vai su

Endu

rispettiamo l'ambiente

Questa schermata consente al tuo schermo di consumare meno energia quando la pagina non è attiva.

Per continuare a navigare ti basterà cliccare su un punto qualsiasi dello schermo o scorrere la pagina.

Clicca qui se invece vuoi puoi disabilitare questa funzionalità per i prossimi 30 giorni. Si riattiverà automaticamente.
Info
Trovata una nuova versione del sito. Tra 5 secondi la pagina sarà ricaricata
Attendere...

Se non vuoi attendere clicca questo link