Preparazione » Preparazione » Sport Kitchen » Il recupero aiuta ad allenarci. Ma come ottimizzarlo?

Il recupero aiuta ad allenarci. Ma come ottimizzarlo?

Il recupero non è solo una fase che ha come obiettivo il ripristino di muscoli ed energie perse. In realtà è la vera chiave dell’allenamento perché ha il compito di attivare gli stimoli della sessione appena effettuata. Ma per far sì che questo accada è fondamentale assumere i giusti nutrienti nei tempi opportuni.

Redazione ENDU

30 Agosto 2022

16

Dobbiamo sapere che, ogni volta che ci alleniamo, la prima mezz’ora che segue la nostra sessione è la più importante per dare inizio al recupero e al tempo stesso attivare gli stimoli allenanti. Dunque è bene sfruttare questa finestra di tempo se il nostro desiderio è massimizzare i benefici dell’esercizio fisico.

Affinché i muscoli possano assorbire le sostanze perse che andremo a ripristinare è fondamentale reidratare le cellule muscoli. Il primo passo è quello di bere acqua e sali minerali. Il sodio accompagnato dal cloro (in altre parole: il sale da cucina) favoriscono un più efficace assorbimento dell’acqua. Inoltre è stato osservato che se la bevanda contiene anche potassio, la diuresi sarà inferiore. Questo significa che questi tre minerali sono fondamentali nella prima fase del recupero. 

A seguire poi, per conoscere cosa assumere, dobbiamo rispondere alla domanda: che tipo di allenamento abbiamo effettuato?

  • se lungo e/o intenso (come ad esempio una competizione) allora un prodotto come Enervit R2 Recovery Drink (una miscela di maltodestrine, amminoacidi, sali minerali, vitamine e antiossidanti) potrà fornire tutte le sostanze perse nella giusta quantità e in un solo gesto;
  • se invece l’allenamento ha avuto come obiettivo lo sviluppo della forza muscolare o comunque è stato un allenamento impegnativo a livello appunto dei muscoli allora Enervit WP (ovvero proteine ricche di amminoacidi essenziali, in particolare leucina) sarà la soluzione opportuna per favorire il recupero e attivare gli stimoli allenanti. Ricordiamoci però che è bene inserire anche una fonte di proteine magre nel pasto che segue. 

Qualsiasi sia la scelta, ricordiamoci di consumare la borraccia appena terminato l’allenamento, senza perdere un minuto: la prima mezz’ora, o più in generale la prima ora che segue la sessione, è la più efficace per allenare il recupero.
Il nostro prossimo allenamento inizia proprio da qui.

In collaborazione con Volkswagen Nuovo Multivan e Enervit