Persone » Like a Pro » Persone » Giorgio Calcaterra, il re dell’ultramaratona

Giorgio Calcaterra, il re dell’ultramaratona

Oggi abbiamo il privilegio di chiacchierare con Giorgio Calcaterra, re Giorgio, lo specialista di maratone e ultramaratone. Avremo modo di carpire aneddoti e segreti su preparazione e integrazione di questo atleta fuoriclasse

Redazione ENDU

03 Ottobre 2022

0

Giorgio Calcaterra è sempre stato un amante dello sport, anche perché a casa respirava la voglia di provare un po’ tutte le discipline sportive.
Un giorno, un po’ per caso, quando aveva dieci anni, in occasione di una corsa cittadina, ha la folgorazione per il running.
Da quel momento tutta la vita sportiva di Giorgio è all’insegna della casualità, anche la scelta delle lunghe distanze (prima la maratona e poi la 100 km).

Calcaterra ha la particolarità di coniugare quantità (come venti maratone corse in un anno) alla qualità (maratone corse sotto le 2h20’). Ma la sua particolarità è che anche questi sono stati traguardi ‘casuali’, mai inseguiti e, ancora una volta, arrivati un po’ per gioco. Quel che è certo è che Giorgio Calcaterra, pur nel suo approccio leggero, è diventato ben presto consapevole degli ingredienti giusti per approcciare le lunghe distanze: dotato geneticamente di un approccio mentale molto solido (fondamentale), si dedica a un volume quotidiano di 30 km, utilizza calzature ben ammortizzate per proteggersi e schivare gli infortuni, gestisce l’alimentazione come se fosse essa stessa parte dell’allenamento.

Per quanto riguarda l’integrazione, questa diventa fondamentale in gara e in certi periodi dell’anno, quando non riuscirebbe ad assumere con facilità quegli elementi (in quelle quantità) dalla sola alimentazione.
L’idratazione va curata sempre durante tutta la giornata, visto il carico di allenamento giornaliero (soprattutto quando fa caldo).
L’approccio ottimale per lui è usare la testa per capire come combinare la gestione dello sforzo (quindi quanto spingere) con l’integrazione.

In specifico, per quanto riguarda i prodotti Ethic, Giorgio Calcaterra ci ha raccontato che:
per l’idratazione usa Super Hydro in gara (mentre Super Hydro Tabs, che non ha zuccheri, per l’allenamento).
I gel: Super dextrin li usa nella prima parte di gara. Super dextrin boost, che hanno anche caffeina, li usa nell’ultima parte (dal 35° della maratona). Sono tutti gel a lento rilascio.
Sport Fruit la usa come merenda, una specie di gelatina di frutta.
Recupero extreme dopo la maratona e ultra (perché ha anche amminoacidi).

In collaborazione con Volkswagen Nuovo Multivan e EthicSport