Trend e prodotti » Tech & Test » Trend e prodotti » Copertoni bici da corsa: allarghiamoci!
Copertoni bici da corsa: allarghiamoci!

Copertoni bici da corsa: allarghiamoci!

copertoni bici da corsa: negli ultimi anni nel mondo delle bici da strada si è vista una notevole diffusione dei pneumatici di sezione sempre maggiore.

Filippo Tommasini

01 Dicembre 2020

0

Negli ultimi anni si è vista sulle bici da strada una notevole diffusione dei pneumatici di sezione sempre maggiore: mentre venti anni fa era normale vedere tubolari e copertoni bici da corsa da 19 o 21mm ora i più venduti sono quelli da 25mm e cominciano ad essere piuttosto popolari anche quelli da 28mm.

La prima cosa che viene in mente è sicuramente il grande comfort che danno i pneumatici di sezione maggiore: più volume d’aria, minore pressione di esercizio, maggiore assorbimento delle asperità del terreno. Ma l’altra idea che viene in mente è che siano più lenti e meno performanti perché fanno più attrito: sbagliato! Cercherò di spiegarvi perché.

Le due immagini qui sotto illustrano la zona di contatto a terra di un pneumatico stretto e di uno largo a parità di carico (peso della bici e del ciclista) e di pressione.

copertoni bici da corsa

Il pneumatico di sezione ridotta ha un’impronta stretta e lunga mentre quello a sezione maggiore ha un’impronta corta e larga.

L’impronta può essere considerata come un qualcosa che si oppone alla rotazione della ruota: con quella più lunga del copertone a sezione stretta, la ruota perde un pò della sua “rotondità” mentre quella con un copertone largo, che si deforma di meno, di conseguenza rotolerà meglio.

Ma non abbiamo detto che i copertoni più larghi di gonfiano a pressioni più basse? E con pressioni più basse non aumenta l’impronta?

Corretto. Ma la combinazione sezione/pressione tendono a compensarsi a vicenda.

Un noto produttore di copertoncini, Schwalbe, ha verificato che un 20mm a 11 atmosfere, un 23 a 8.5, un 25mm a 6.5 e un 28mm a 5.5 hanno esattamente la stessa superficie di impronta e quindi la stessa resistenza al rotolamento.

Il grande vantaggio è che le sezioni maggiori hanno maggiore elasticità che consente di assorbire le micro-asperità del terreno che quindi non vengono scaricate sul telaio e di conseguenza sul ciclista risparmiando energia.

E l’aerodinamica?

Parlando di copertoni bici da corsa larghi e aerodinamica le cose si complicano un pochino.

E’ chiaro che maggiori sezioni offrono maggiore resistenza aerodinamica, ma i produttori di ruote stanno spingendosi su cerchi con sezioni sempre maggiori (Hed e Zipp arrivano a sezioni di 27/28mm); questo perché hanno visto che, oltre ad essere più stabili in caso di vento, sono anche più aerodinamiche se in particolare abbinate a copertoni di sezione omogenea (e quindi maggiore).

Quindi la risposta è: dipende dal cerchio a cui si abbinano i copertoncini.

I vantaggi dei copertoncini larghi sono indiscutibili e veramente apprezzabili soprattutto se li terrete alla giusta pressione in base alla combinazione peso del ciclista e sezione del pneumatico. Solo un ultima raccomandazione: se avete una bici di qualche anno, verificate che vi sia sufficiente spazio nel carro posteriore e nell’archetto della forcella. I produttori di telai in passato tendevano a creare strutture molto compatte riducendo al massimo gli spazi in questione.