Trend e prodotti » Guida all'acquisto » Trend e prodotti » 1000€ di budget per la tua prima bici da corsa
1000€ di budget per la tua prima bici da corsa

1000€ di budget per la tua prima bici da corsa

Sei alla ricerca della tua prima bici? Hai un budget di circa 1000€, abbiamo selezionato 10 modelli che potrebbero fare per te.

Davide Petrini

04 Ottobre 2021

1

Uno dei ricordi più belli di ogni ciclista è sicuramente l’acquisto della prima bici da corsa. Ricordo benissimo quando da aspirante ciclista mi sono recato, pieno di dubbi e perplessità, dal negoziante per prendere la mia prima bici: ovvero una Merida usata Road 910 in alluminio con forcella in carbonio montata Shimano Sora. Un buon acquisto che mi ha accompagnato fino al 2017 facendomi divertire in moltissime occasioni.

Oggi con l’enorme offerta di bici in commercio è possibile spendere relativamente poco e portarsi a casa una buona bici nuova entry level con una spesa di circa 1.000 €.

Con questa cifra è possibile trovare bicelette nuove con buoni telai in alluminio, forcelle in fibra di carbonio e gruppi prevalentemente Shimano 105, Shimano Tiagra e Shimano Sora. Oggi giorno a questo prezzo è tutta via possibile trovare anche telai in fibra carbonio, che andranno però a sacrificare la scelta dei componenti per compensare il costo del telaio. Quindi possiamo dire con assoluta certezza che per cifre che vanno intorno ai 1000€ è sempre bene rivolgersi a bici con telaio in alluminio, materiale molto più economico del carbonio e ben lontano dai duri e stancanti telai in alluminio di qualche anno fa. Inoltre, molti telai entry level condividono le caratteristiche di geometria e posizione di guida di telai molto più costosi dello stesso brand dandovi la possibilità di montare pneumatici abbastanza ampi per poter eseguire diversi aggiornamenti.

Sarà possibile scegliere anche tra freni a cerchione e a disco: è utile ricordare che una bici dotata di un impianto frenante a dischi avrà generalmente migliori prestazioni di frenata in caso di maltempo a scapito del peso e del costo, mentre con un impianto con freni a cerchione avrete più leggerezza ed economicità ma non saranno altrettanto buoni sul bagnato. La maggior parte dei produttori offre la possibiltà di scegliere tra una soluzione o l’altra, ma su una bici entry level dove è categorico mantenre calmierato il prezzo di acquisto, un impianto con freno a pattino offre sicuramente  il miglior rapporto qualità prezzo. A questa cifra le bici con freni a disco avranno freni di natura meccanica, che sono buoni ma non potenti e affidabili come i freni a disco idraulici.ù

 

 

  1. Trek Domane AL 3 Disc 2021

Questa interessante Trek Domane dalle geometrie endurance allestita con telaio in alluminio, forcella in carbonio e freni a disco (Tektro C550 meccanici a doppio pistoncino, flat mount, rotore 160mm) si colloca perfettamente a metà tra le purissime bici da strada e le gravel. La Domane AL 3 Disc ha spazio per pneumatici generosi, dato che di serie monta i 32 mm, parafanghi e supporti multipli per portaborraccia e portapacchi persino sul tubo orizzontale. Trasmissione Shimano Sora a 18 velocità con leve freno/cambio integrate. È il gruppo di componenti più economico dell’offerta Shimano ma offre un’ampia gamma di rapporti, ideali per l’arrampicata. La geometria endurance, gli pneumatici larghi e la forcella in carbonio assicurano il massimo comfort anche quando si affrontano distanze da record. Ideale per chi si affaccia per la prima volta al ciclismo su strada ed è alla ricerca una bici dotata di grande versatilità con dei buoni freni a disco in grado di accompagnarti per molti chilometri.

 

 

  1. Merida Scultura Disc 200 2021

La Merida Scultura Disc 200 può sembrare una bici entry-level sulla carta, ma il telaio in alluminio e la forcella in carbonio sono assolutamente di prim’ordine e notevolmente aggiornati rispetto alla precedente versione. È l’ennesimo esempio di quanto sia migliorata la tecnologia dei telai in lega di alluminio: essendo in grado di offrire una guida confortevole e al contermpo reattiva. Il telaio Scultura Lite-BSA Disc regala una guida molto piacevole anche con i pneumatici da 25 mm pompati ad alte pressioni, rendendo la Scultura una bici molto divertente su cui pedalare. Allestita con il gruppo Shimano Sora e montata con un impianto frenante a disco meccanico (Promax Decode R con) la Scultura Disc è a tutti gli effetti una bici da corsa consigliata a tutti coloro che non vogliono compromessi per la loro prima bici.

 

 

  1. Specialized Allezz Sport E5 2021

Sicuramente una delle più apprezzate bici in alluminio dopo il completo restyling del 2018 che l’ha resa molto più delicata e meno estrema del precedente modello, rendendola adatta anche a lunghi viaggi. Con la nuova linea la Allezz Sport E5 ha perso in brillantezza e reattività ma ne ha guadagnato in confort soprattutto sulle lunghe distanze, dato che è dotata perfino di occhielli per i parafanghi e portapacchi. Il modello Allez E5 Sport monta trasmissione Shimano Sora, ruote robuste Axis Sport in lega, confortevole sella Body Geometry Bridge e pneumatici Espoir Sport con protezione anti-foratura. Una bici alleggerita di ben 450 gr rispetto al modello precedente, utile per salire sia le salite più dure ma anche per trasportarla sulle scale di casa, grazie al nuovo telaio in lega leggera E5 con tubazioni sottili ma robuste, mentre la forcella realizzata in fibra di carbonio FACT risulta essere rigida e reattiva. Facile da mantenere grazie all’adozione dei classici freni a pattino.

 

 

  1. Giant Contend 2021

Anche il colosso Giant non poteva essere da meno nel settore delle entry level, con la sua Contend 1 venduta a meno di 999€: una bici tuttofare da strada, perfetta per le uscite di tutti i giorni. La Contend 1 presenta un telaio realizzato utilizzando l’alluminio ALUXX, brevetto proprietario di Giant, con un tubo sterzo OverDrive e un movimento centrale PowerCore per fornire un telaio rigido, ma soprattutto il reggisella D-Fuse è preso in prestito dal Defy per mantenere la guida fluida e confortevole. Un gruppo Shimano Sora con una guarnitura compatta e le ruote fornite da Giant completano il pacchetto. Prezzo molto basso per questo allestimento anche grazie all’adozione del gruppo frenanate sul cerchio.

 

 

  1. Cannondale Synapse Disc Tiagra 2021

Telaio dalle linee classiche per il modello entry level di casa Cannondale ma adatto atutti coloro che cercano una bici confortevole sulle lunghe distanze, in grado di assorbire le asperità e le vibrazioni dell’asfalto, permettendoti di pedalare a lungo grazie alla posizione in sella spiccatamente verticale. Questa versione della Synapse ha un telaio in alluminio, tubo reggisella ridotto ad un diametrio di 25,4 mm, freni a disco Promax Render R e allestita con un gruppo di tutto rispetto come lo Shimano Tiagra/FSA. Ottima la dotazione di pneumatici da 30mm marchiati Vittoria Zaffiro.

 

 

  1. Merida Silex 200 2021

Anche Merida utilizza, per la sua Silex 200, un approccio telaistico e di geometrie che si colloca perfettamente a metà tra una bici endurance e una bici gravel, presentando una bici molto versatile per ogni tipo di ciclista e che offre la possibilità di pedalre senza problemi sia in strada che su sterrati veloci. La geometria del telaio offre una posizione di guida molto comoda ed eretta, utile per chi si approccia per la prima volta al mondo del ciclismo, permettendogli di stare in sella per molte ore. Sebbene i componenti Shimano Sora siano un gradino sotto allo Shimano Tiagra, il telaio in alluminio 6066 e la forcella full carbon, offrono ottime sensazioni guida a questa bici dotata di freni a disco meccanici Promax Decode R.

 

 

  1. Cube Attain Race 2021

La Attain di Cube combina un telaio in alluminio 6061 con una posizione di guida rilassata ed eretta, abbinata  alla sicurezza della frenata a disco. I tubi a doppio spessore riducono il peso dove possibile, senza sacrificare la resistenza e i dettagli: come il passaggio cavi interno e i supporti per parafanghi, mentre i foderi verticali affusolati e la forcella realizzata tutta in carbonio contribuiscono ad attutire gli urti e le vibrazioni della strada, migliorando sensibilmente il comfort per il ciclista. Un gruppo Shimano Tiagra con pneumatici Continental larghi 28 mm sono i punti salienti dell’allestimento di questa bici.

 

 

  1. Van Rysel EDR AF 105

La Van Rysel EDR AF 105 di Decathlon è una bici da strada molto apprezzata perché è uno dei pochi modelli in commmercio con un ottimo rapporto qualità prezzo, ed in grado di offrirti  un pacchetto di componenti davvero buono, montati su un telaio in alluminio che offre una guida piacevole con un peso dichiarato di 1.460 gr in una taglia M e una forcella in fibra di carbonio. Questo modello è dotato di un gruppo completo Shimano 105 con guarnitura e ruote Fulcrum Racing 6 e pneumatici Michelin Lithion 2 da 25 mm Vitus Zenium 2021

 

 

  1. Boardman SLR 8.9 2021

Non si trovano molte bici in fibra di carbonio nella categoria delle così dette bici entry level e una delle rare bici in carbonio economiche è sicuramente la Boardman SLR 8.9 2021:  equipaggiata niente popo di meno che con lo Shimano 105. Perefetta per i lunghi giri grazie alla geometria del telaio che offre una posizione di guida non estrema, riuscendo al tempo stesso a rendere questa bici divertente da guidare anche a velocità sostenute. Questa versione ha il cambio Shimano 105 a 11 velocità e pneumatici Vittoria Zaffiro Pro Graphene 2.0, un aggiornamento rispetto ai precedenti Vittoria Rubinos.

 

 

  1. Bianchi Via Nirone 7 2021

La Bianchi Via Nirone 7 è la bici da strada entry-level perfetta per macinare i primi kilometri in sella. Con i tubi idroformati in alluminio con passaggio cavi interno e una forcella in carbonio la rendono la bici da strada perfetta per le prime prestazioni. Via Nirone è progettata attorno alla comprovata geometria di endurance di casa Bianchi, veloce, ben bilanciata, leggera e con un’ottima posizione in sella. La Bianchi Nirone risulta essere sia veloce che reattiva, oltre che abbastanza comoda da poter guidare tutto il giorno. Monta un gruppo completo Shimano 105 con impianto frenante a cerchione per tenere basso il peso e il prezzo.


Davide Petrini