Preparazione » Preparazione » The Garage » La manutenzione invernale della bicicletta
La manutenzione invernale della bicicletta

La manutenzione invernale della bicicletta

Nella brutta stagione più che mai bisogna avere cura della propria bicicletta. Manutenzione e pulizia faranno la differenza sulla durata dei componenti.

Dario Chitti

01 Febbraio 2021

0

In questi mesi freddi la manutenzione e la pulizia della bicicletta sono fondamentali per allungare ed ottimizzare la vita dei componenti, esposti a fango e sporco ben più che nella bella stagione.

Un tempo d’inverno si appendeva la bicicletta al chiodo.

Si facevano passare questi freddi e umidi mesi invernali e la bici veniva tirata fuori con il tepore della primavera.

Oggi grazie alla tecnologia dei materiali e di mezzi sempre più all’avanguardia siamo in grado di pedalare tutto l’anno.

Occorrono però piccoli accorgimenti per far girare la nostra due ruote al meglio:

 

Ecco quindi alcuni consigli su come gestire il vostro mezzo.

 

Manutenzione e pulizia

La bici va tenuta pulita e asciutta, soprattutto in questo periodo, dove ci troviamo a pedalare su strade sporche e bagnate. Detriti e sporcizia entrano più facilmente in contatto con le varie componenti e ne diminuiscono le prestazioni e le funzionalità.

È importante quindi, dopo ogni uscita, dedicare del tempo alla pulizia e manutenzione del mezzo in modo da non trovarci con danni più seri alla prossima uscita.

Come tenere pulita la propria bici?

  1. Pulizia ordinaria , dopo ogni uscita:

Armatevi di straccio sgrassatore (migliore se specifici per bicicletta) e lubrificate per catena o di apposite salviettine monouso di facile utilizzo.
Basterà dunque rimuovere lo sporco visibile sul telaio, dare una passata di straccio sulla catena e oliarla togliendo il liquido in eccesso e il gioco è fatto.
Asciugate sempre il vostro mezzo e cercate di tenerlo in un luogo non troppo freddo e possibilmente sollevata da terra o coperta da un telo.manutenzione bicicletta

  1. Pulizia straordinaria , da effettuare almeno una volta a settimana secondo necessità:

Oltre all’ olio e sgrassatore serviranno acqua, shampoo e spugna, un panno per asciugarla, più alcuni utensili specifici per la pulizia profonda delle parti più nascoste.
Dopo il “bagnetto” preferibilmente fatto a mano, evitando idro-pulitrici o compressori, per non avere infiltrazioni nella componentistica più delicata, asciughiamo con cura la nostra creatura e controlliamo le parti meccaniche come la catena, la cassetta pignoni e la guarnitura.

Possiamo utilizzare sgrassatori specifici e pennellini a setole dura (possono andare  bene anche gli spazzolini per l’igiene orale) che permettono di effettuare una pulizia profonda con estrema facilità.

Per rifinire il lavoro passiamo alla lubrificazione della catena, del pacco pignoni, delle molle, delle pulegge del cambio, dei comandi, e delle leve dei freni.
Un intervento che va fatto con una certa periodicità senza eccedere con lubrificante e ricordando sempre di togliere eventuale prodotto in eccesso.

Per concludere la pulizia in bellezza lucidare il telaio con cera lucidante e panno in microfibra  che renderà la bici brillante e la proteggerà più a lungo da sporco e detriti.

  1. Controllo periodico

 Regolazioni, registrazioni e sostituzioni vanno valutate sempre con il proprio rivenditore/meccanico di fiducia.
Le operazioni di manutenzione sono variabili a seconda dell’usura dei componenti.
Consigliamo di portare comunque a far vedere la bici da un professionista almeno una volta al mese.

Accorgimenti specifici:

  • freni a disco

La pulizia dei freni a disco è quanto mai semplice e necessaria per evitare sgradevoli “rumorini”.
Pochi minuti con i giusti prodotti renderanno il sistema frenante a disco perfettamente operativo.
Dopo aver smontato le ruote, pulire con un panno il disco e carteggiare leggermente con carta vetrata a grana fine le pastiglie, smontandole per maggiore precisione  oppure  tenendole montate per comodità.

manutenzione bicicletta

ATTENZIONE vietato frenare con la ruota smontata o vi troverete con le pastiglie attaccate e non riuscirete a reinserire la ruota.

Rimontate le ruote e provate più volte la frenata per verificare che funzioni tutto correttamente e senza rumori.

  • Cambio elettronico

Abbiamo poco da dire sull’elettronico, tutti i tre principali gruppi sono campioni di affidabilità e durabilità, per farli funzionare correttamente basterà tenere le batterie cariche. Tendenzialmente possono durare anche più di tre mesi ma si consiglia di caricare il  gruppo elettronico almeno una volta al mese anche per non dimenticarcelo definitivamente.

  • cambio nastro manubrio

Una buona abitudine è cambiare il nastro manubrio prima che si rovini eccessivamente.
Cambiare il nastro vi permetterà di avere un miglior grip e controllo sul manubrio oltre che a rendere la vostra bicicletta molto più bella ed esteticamente più pulita.

  • pulizia del rullo indoor

L’allenamento indoor è ottimale in questo periodo. Sembrerà di tenere la nostra bici pulita e al sicuro dalle intemperie, ma ATTENZIONE il sudore che produciamo durante le intense sedute indoor è ricco di sali che accumulati su bici e rullo ne possono comprometterne il funzionamento.

Ricordiamoci di pulire e asciugare i nostri strumenti dopo ogni allenamento per evitare spiacevoli inconvenienti.

Per concludere

Prendersi cura della propria bici è importante per conoscerla meglio e godersela fino in fondo entrando in contatto con essa vi trasmetterà ancora più emozioni in sella.
Inoltre eviterete spiacevoli imprevisti sul più bello.

Buona pedalata e ricordiamoci sempre di  prenderci cura delle cose che amiamo quotidianamente.