Persone » Like a Pro » Persone » Integrazione nel ciclismo: incontriamo il team Drone Hopper-Androni Giocattoli

Integrazione nel ciclismo: incontriamo il team Drone Hopper-Androni Giocattoli

In una giornata di pausa dal Giro d’Italia, Angelo Furlan incontra il team storico famoso per le sue fughe coraggiose. Vediamo assieme quali sono i segreti di alimentazione e integrazione di questo team.

Lorenza Bernardi

21 Giugno 2022

1

Alcune stime dicono che ogni tappa del Giro comporta per i ciclisti una spesa fino a 6000 Kcal in termini energetici e una perdita di circa 7 litri in liquidi
È quindi molto importante, per un team di professionisti, curare minuziosamente l’integrazione sia energetica che idrica per poter rimanere sulla breccia delle performance. 

Negli anni il nutrizionismo e la ricerca sull’integrazione hanno fatto passi da gigante.

Il Team Drone Hopper-Androni Giocattoli segue questo piano per ogni tappa:

  • borracce di acqua
  • borracce di maltodestrine
  • borracce con sali

Durante la gara si usano gel: quelli con caffeina vengono utilizzati prima delle salite importanti o prima di uno sprint o sul finale della corsa; quelli con solo zuccheri hanno la stessa valenza delle maltodestrine quindi aiutano a introdurre calorie. Ogni ciclista parte con circa cinque gel che alterna con la consumazione di piccoli panini per cambiare il gusto, le rice cake e le barrette.

Dopo la gara è fondamentale reintegrare entro la mezz’ora. Via libera alle borracce con la miscela per il recupero, un piatto di pasta o riso, amminoacidi.

In collaborazione con Volkswagen Multivan e EthicSport