Lifestyle » Discovering » Lifestyle » Mondiale XTERRA per la prima volta a Molveno

Mondiale XTERRA per la prima volta a Molveno

Molveno, affacciato sull’omonimo lago e circondato dalle meravigliose Dolomiti di Brenta, si appresta a diventare la capitale mondiale del triathlon off-road. Noi intanto siamo andati a provare i percorsi di gara.

Redazione ENDU

27 Settembre 2022

0

Finora, quando si diceva ‘mondiale XTERRA’, si pensava a Maui, l’isola delle Hawaii, da sempre luogo iconico del triathlon.
Ma da quest’anno sarà il Trentino a ricevere il testimone hawaiano, diventando a tutti gli effetti la nuova meta mondiale del triathlon off-road.
1500 metri di nuoto, 32 chilometri di MTB per 1100 metri di dislivello e 10 chilometri di corsa per 300 metri di dislivello: sono questi i numeri che attendono i partecipanti del campionato del mondo XTERRA il weekend del 1 e 2 ottobre. Una frazione di nuoto immersa nelle acque cristalline del lago di Molveno, che non ha nulla da invidiare alla limpidezza del mare hawaiano, un percorso MTB impegnativo per i sentieri che conducono ad Andalo e per finire un bel mangia e bevi sui sentieri forestali attorno al lago.

Tutte e tre le frazioni presentano multilap di due giri. 
Il percorso MTB, come abbiamo anticipato, è decisamente per palati forti. Alessandro De Gasperi, forte triatleta trentino con un curriculum strabiliante a livello mondiale, ci mostra i punti salienti. I primi 6 chilometri sono più pedalabili, mentre i successivi 10 sono più impegnativi, sia per la concentrazione del dislivello che per la discesa, che non è sicuramente riposante. ‘Blade Runner’, un nome che è tutto un programma: lì si vedranno cose ‘che voi umani non potete immaginare’, come la fatica mentale di delineare le giuste traiettorie.
Il percorso run presenta i primi 2 chilometri di saliscendi. Dopodiché si deve affrontare una salita abbastanza ripida seguita da una discesa veramente impegnativa, dove le gambe saranno messe a dura prova. 

Molveno è indubbiamente il luogo ideale per accogliere una gara di questo tipo. Si consiglia a chi si reca alla gara di fermarsi per almeno una settimana. Ma anche chi non ha il suo nome segnato sulla starting list può comunque togliersi parecchie soddisfazioni, che sia da solo o in famiglia, e soprattutto se amante dello sport, dell’aria aperta e del buon cibo.

In collaborazione con Volkswagen Nuovo Multivan, Trentino, Hardskin