Eventi » Comunicati stampa » Eventi » Una nuova e ambiziosa serie di gare con una startlist d’eccellenza!
Una nuova e ambiziosa serie di gare con una startlist d’eccellenza!

Una nuova e ambiziosa serie di gare con una startlist d’eccellenza!

Kilian Jornet entusiasta di confrontarsi con i migliori runner del mondo. La formula unica della Golden Trail Series è riuscita […]

ENDU

22 Marzo 2018

0

Kilian Jornet entusiasta di confrontarsi con i migliori runner del mondo.

La formula unica della Golden Trail Series è riuscita ad attirare, per la prima volta, i migliori runner del mondo, che vedono questa serie di gare come il “tour dei sogni” delle competizioni di corsa. Ex e nuovi campioni del mondo della corsa in montagna e dello skyrunning, leggende del running, velocisti e i migliori atleti sono pronti alla sfida.

“Non vedo l’ora di partecipare alla Golden Trail Series perché è un mix fra le gare migliori di sempre, quelle a cui tutti aspirano” confessa l’atleta Salomon Kilian Jornet, considerato da molti il miglior trail runner e atleta di resistenza al mondo. “Sono entusiasta perché il livello sarà altissimo. I migliori runner partecipano già a queste gare quindi il livello della competizione sarà alle stelle. Ogni gara è unica nel suo genere – la Zegama per l’atmosfera, la Sierre-Zinal per essere la più veloce, la Pikes Peak per essere la terza maratona più vecchia negli Stati Uniti e la Ring of Steall per i paesaggi mozzafiato e i tratti tecnici. Sono il meglio del meglio. Un’altra cosa fantastica sarà correre la gara finale, la Otter Trail in Sudafrica, contribuendo a un progetto di solidarietà. Gareggeremo tutti insieme, non solo per il puro gusto di vincere, ma con l’obiettivo di aiutare altre persone”.

La Golden Trail Series riunisce le gare più prestigiose e leggendarie del trail running su breve distanza – la Zegama in Spagna, la Mont Blanc Marathon a Chamonix, la SierreZinal in Svizzera, la Pikes Peak Marathon negli Stati Uniti e la Ring of Steall Skyrace in Scozia. Per qualificarsi nella classifica generale e partecipare alla Grand Final sarà necessario partecipare a tre delle cinque gare. In questo modo gli atleti élite si incontreranno più volte per il massimo della competitività in ogni gara. I migliori 10 al termine delle cinque gare potranno competere – insieme a una persona a loro scelta – alla Grand Final, la Otter Trail in Sudafrica.

Ogni percorso è unico e offre una sfida diversa. Questo significa che il favorito di ogni gara così come il vantaggio acquisito da ogni atleta variano in base ai punti di forza di ognuno di loro. Ci saranno terreni in salita, in discesa, pianeggianti e più tecnici, ma alla fine sarà il runner più versatile ad aggiudicarsi la vittoria.

UN’EMOZIONE ANCHE SOCIAL – L’OPPORTUNITÀ DI CONDIVIDERE STORIE AUTENTICHE
Queste gare leggendarie sono eventi che già attirano un vasto pubblico sui social media. A ogni gara della serie saranno presenti giornalisti della stampa internazionale, per raccontare l’intera comunità running e condividere ogni momento e ogni step di tutti i campioni in gara. Milioni di persone in tutto il mondo saranno connesse per seguire tutte le fasi della competizione.

UGUAGLIANZA E LA NOVITÀ DEL MONTEPREMI
La serie vuole offrire uguaglianza a tutti questi atleti eccezionali offrendo un premio in denaro dello stesso valore, 1.000€, a ciascuno dei primi cinque uomini e donne classificati per ogni gara. Ma c’è di più: i primi 10 uomini e donne nella classifica generale riceveranno 5.000€ se prenderanno parte alla finale, alla quale saranno invitati a partecipare insieme a una persona a loro scelta. Un viaggio da sogno di otto giorni in Sudafrica, sede della Grand Final che decreterà il migliore e renderà omaggio a questo sport.

PREMI SPETTACOLARI E UN’ETICA RIGOROSA
Da premi straordinari derivano condizioni straordinarie. Per ogni gara, i migliori 10 uomini e donne nella classifica generale dovranno sottoporsi al programma antidoping più rigoroso del mondo dello sport al giorno d’oggi. Agli atleti verrà richiesto un esame del sangue sia un mese prima sia il giorno prima della gara, per confrontare i risultati. I premi verranno assegnati una volta noti i risultati dei test antidoping del podio. Il cambiamento più radicale è senza dubbio il rifiuto delle Esenzioni a Fini Terapeutici (TUE) per quanto riguarda i corticosteroidi per tutta la durata dell’evento. Così la competizione fra gli atleti sarà il più onesta possibile e verrà fugato ogni dubbio in merito alle performance degli atleti. Il trail running è ancora un sport “pulito”, un modello da seguire e preservare.

UN OBIETTIVO FINALE UMANITARIO
Visto il generoso premio riservato ai migliori cinque durante l’intera stagione, la vincita della Grand Final sarà devoluta a una causa umanitaria a scelta dell’atleta*. I primi cinque uomini e donne riceveranno ciascuno 1000€ da devolvere alla loro causa. Oltre a questi premi, la comunità potrà decidere di raccogliere un “salvadanaio comune” che verrà suddiviso equamente fra 20 associazioni e cause scelte dai 20 atleti élite invitati alla finale. Gli atleti non correranno solo per il gusto di farlo, ma con una visione nuova e un approccio diverso allo sport.