Trend e prodotti » Tech & Test » Trend e prodotti » Ekoi Gara, leggero e areato, il nuovo casco per la Cofidis
Ekoi Gara, leggero e areato, il nuovo casco per la Cofidis

Ekoi Gara, leggero e areato, il nuovo casco per la Cofidis

In anteprima abbiamo testato il nuovo casco Ekoi Gara, una novità in testa al Team Cofidis già da qualche mese, in uscita a breve nei negozi.

Andrea Toso

14 Aprile 2021

0

Da qualche settimana stiamo testando in anteprima il nuovo prodotto Gara in lancio per la casa francese Ekoi, produttrice di caschi ed occhiali.

L’azienda francese sta conquistando fette di mercato grazie a prodotti che presentano linee accattivanti, aerodinamiche, a prezzi davvero molto interessanti, ma andiamo a vedere nello specifico il casco Ekoi Gara.

Gara è il nuovo prodotto race di Ekoi, uno dei caschi in dotazione ai pro team Cofidis, Lotto Soudal, Qhubeka Assos, Arkea Samsic, Euskatel, con colorazioni personalizzate acquistabili come gli altri caschi usati dai prof.

La principale novità presentata da Ekoi per il Gara sta nella grande areazione creata da 20 diverse ventilazioni, divise tra 14 anteriori, superiori, laterali e 6 posteriori, frutto di studi e test in galleria del vento.

Il nostro test del Gara è durato oltre un mese, per andare a scoprirne pregi e difetti.

Il primo pregio è sicuramente la leggerezza!
Quando abbiamo ricevuto la scatola, avevamo temuto fosse arrivato erroneamente un paio di occhiali, dato il peso di soli 215 gr nella taglia M. Quasi un sospiro di sollievo quando abbiamo trovato davvero il casco all’interno.
La regolazione ottimale delle cinghie ad asciugatura rapida richiede qualche minuto. Non si assestano a scorrimento ma c’è un fermo da sbloccare per trovare la perfetta posizione. La filosofia race del casco Ekoi Gara giustifica la fermezza di assestamento definitiva: una volta indossato bisogna dimenticare di averlo addosso e pensare a pedalare, non alla regolazione. Quella la facciamo a casa o in albergo davanti allo specchio una tantum.

ekoi gara

Un plus indiscusso del Gara Ekoi è l’allacciatura magnetica della fibbia: basta avvicinare i terminali dei laccioli a qualche millimetro e la fibbia si assesta in posizione ottimale e definitiva.
Una sicurezza il pensiero di non poter sbagliare la chiusura!

I laccioli ultraleggeri sono un creati per garantire ulteriore leggerezza, avendo nella parte centrale una trama che permette il passaggio d’aria e ne riduce quindi il ristagno di sudore.

Il peso contenuto, ottenuto con la costruzione full in mold, si completa con l’imbottitura minima quanto ottimale, creata da 6 liste in Coolmax a coprire i montanti di polistirolo interni e dalla protezione frontale che arriva fino al disegno per le orecchie nel medesimo materiale.
L’imbottitura velcrata è ovviamente rimovibile per essere lavata.
Dalla fine imbottitura frontale inizia la regolazione micrometrica della circonferenza, variabile tra 52-54 cm per la taglia S, 55-58 per la M, 59.63 per la L. La circonferenza si crea grazie a due leggerissimi quanto resistenti cavetti plastici collegati alla rotella posteriore ATOP e alla regolazione occipitale che va ad adattarsi a qualsiasi tipo di cranio, saldandolo in maniera solida al casco.

ekoi gara

Unico neo, sulla carta, la mancanza di una retina para insetti, fastidio stagionale semmai rimediabile con il cappellino o una fascia, ma davvero è una questione di abitudine averla o meno.

Rimane il fatto che appena indossato il casco Gara di Ekoi, ci si dimentica di averlo indossato. La ventilazione è spettacolare e verrebbe davvero da controllare se si abbia in testa qualcosa. Nelle uscite svolte lo abbiamo usato sia senza cappellino che con, riadattando in maniera minima la dimensione dei laccioli per tenere l’Ekoi Gara nella posizione ottimale spiegata nelle 5 regole per l’utilizzo del casco.
La ventilazione anteriore divisa in 7 “spicchi” funziona anche come porta occhiali inserendoli nei due esterni, 1 e 7, lasciando comunque ampio passaggio d’aria, ma ovviamente dipende anche dalla dimensione dell’ingombro che andremo a incastrare!

ekoi gara

La colorazione dell’ Ekoi Gara in nostro possesso si forma tra la calotta esterna bianca e nera, ed il polistirolo ad alta densità arancio/rosso, ma come da immagine del concorso uscirò con altre colorazioni.

La precisione di calzata necessaria lo rende forse poco adatto per le gare di triathlon, anche se si parla di pochi secondi perdibili in zona cambio a discapito di una super ventilazione che in condizioni di caldo possono aiutare la performance, magari al primo combinato completeremo il test, ma in questi giorni davvero non ce n’è stato modo, complice questa strana primavera.

Prezzo al pubblico comunicato dall’azienda sarà di € 149,99.