Lifestyle » Lifestyle » Wellness » Differenza tra Yoga e Pilates: filosofia e metodo
Differenza tra Yoga e Pilates: filosofia e metodo

Differenza tra Yoga e Pilates: filosofia e metodo

Sia lo yoga che il pilates portano ad un benessere psicofisico ma spesso, da molti neofiti, vengono confusi. Sai qual’è la differenza tra Yoga e Pilates?

Mikol Garulli

31 Maggio 2021

0

Qual è la differenza tra Yoga e Pilates?

Cerchiamo di fare chiarezza tra lo Yoga, identificabile come una filosofia e il Pilates, identificabile come un metodo. Entrambi ci permettono di percepire il nostro corpo, il suo movimento nello spazio e il respiro in connessione con il corpo e con la mente.

Lo Yoga è una scienza nata più di 7.000 anni fa e sicuramente il Sig. Joseph H. Pilates (1880 -1967) ne ha preso in considerazione movimento e benefici per elaborare il suo metodo.

Joseph H.Pilates non godeva di ottima salute ne di forza fisica e la consapevolezza di questo corpo “malsano” lo portò a sperimentare numerose discipline per trarre il meglio da ognuna di esse facendo vere e proprie ricerche sul movimento.

Il suo metodo divenne un punto di riferimento del movimento cosciente (chiamato allora Contrology) che mirava a sviluppare il controllo muscolare e posturale, a potenziare la flessibilità, l’elasticità, l’agilità, la resistenza muscolare e la potenza.

 

Differenza tra Yoga e Pilates

 

La filosofia dello Yoga invece è stata tramandata e studiata da molti grandi maestri ed è grazie a loro se oggi la è conosciuta in tutto il mondo. Tra questi possiamo ricordare B.K.S. Iyengar che studiò e approfondì le asana a livello posturale, K. Pattabhi Jois ideatore del metodo Ashtanga, Sivananda uno dei più grandi maestri del ventesimo secolo che scelse di diffondere lo yoga più spirituale, e molti altri ancora…

Vediamo quindi come queste due discipline che uniscono corpo mente, spesso confuse tra loro per similarità di principi, abbiano comunque alcune differenze in ambito pratico:

Il metodo Pilates volge particolare attenzione al centro profondo incanalando principalmente energia in esso (definito Power House =casa del potere) il “core” che comprende i muscoli profondi stabilizzatori del centro e i muscoli pelvici annessi e connessi ad esso per la medesima funzione. Sviluppa una maggior consapevolezza del corpo in equilibrio statico/dinamico attraverso il suo approccio strettamente posturale adattato e arricchito di esercizi e varianti di essi.

 

Differenza tra Yoga e Pilates

 

Nella pratica yoga siamo totalmente immersi e avvolti dal prana (energia) che si sprigiona nel nostro corpo e in ascolto di ogni sensazione ed emozione che scaturisce da esso, perdiamo spesso il contatto con ciò che ci circonda al di fuori del tappetino. La pratica fluisce insieme al nostro respiro e ogni movimento si lega con l’altro in una sorta di flusso da cui incanaliamo e sprigioniamo energia.

Se nel metodo Pilates ogni attenzione è rivolta alla tenuta del centro per sviluppare poi precisione e coordinazione nel movimento, nello Yoga il corpo è tutt’uno con il respiro, lo stesso ritmo del movimento viene dato dal respiro e anche la mente è ancorata ad esso, dalla sua profondità che risuona nella nostra testa come un mantra sentendone le vibrazioni e le attivazioni.

 

Differenza tra Yoga e Pilates

 

I benefici legati allo Yoga e al metodo Pilates, possono essere elencati in comune e per primo il benessere psicofisico che percepiamo fin dall’inizio. Il corpo cambia nella consapevolezza del movimento, si modifica di pratica in pratica, diventa più flessibile e armonioso. La respirazione migliora, così come la nostra capacità di coordinarla ai gesti e ne giovano il sistema circolatorio e linfatico, nonché la funzione dei nostri organi interni.

Questo corpo nuovo che costruirete vi agevolerà nei movimenti quotidiani e la mente rigenerata vi permetterà di affrontare ogni situazione con lucidità. Con la pratica costante di entrambe le discipline rafforzerete il corpo e la salute in generale, diminuirete il rischio di infortuni, insonnia, ipertensione e alcune patologie come l’osteoporosi.

Sarete più sicuri di voi stessi padroneggiando il vostro corpo, diminuendo insicurezza ma anche ansia e tensione generale.

Avvicinatevi a queste discipline ed entrerete in un nuovo mondo di consapevolezza più profonda. Provate entrambi i metodi e lasciatevi guidare da un insegnante qualificato per diminuire gli sforzi e per assimilarne meglio anche la filosofia annessa.

Non abbiate aspettative di nulla e lasciate fare al corpo, alla mente e allo spirito.