Lifestyle » Lifestyle » Wellness » Ciaspe ciaspole racchette da neve! La montagna diversa
Ciaspe ciaspole racchette da neve! La montagna diversa

Ciaspe ciaspole racchette da neve! La montagna diversa

Ciaspe ciaspole racchette da neve sono la scappatoia per questo 2020 con impianti chiusi. Il meteo aiuta, rispettiamo la montagna ma viviamola comunque

Andrea Toso

11 Dicembre 2020

0

Ciaspe ciaspole racchette da neve, insomma!

Dipende dal dialetto in cui si nomina questo strumento che permette di muoversi sulla neve fresca senza affondare. L’esperienza umana di camminare nella neve nei secoli aveva creato delle racchette da neve in legno intrecciato con corda. A fine 1800 furono introdotti nuovi mezzi per muoversi in inverno e le ciaspe o racchette da neve furono pensionate dall’uso quotidiano.

racchette da neve inizio 900

Negli ultimi anni si sono riscoperte le ciaspe ciaspole racchette da neve riadattandolo in materiali e funzionalità per adattarlo al trekking invernale.

Ovviamente la tecnologia ha modificato i materiali delle ciaspe ciaspole racchette da neve, sfruttando materiali plastici o alluminio per alleggerire il peso e renderle performanti e facili d’utilizzo.
Ai vecchi lacci le ciaspe moderne hanno sostituito attacchi snodabili e regolabili che permettono una camminata più naturale, adattabili a diversi tipi di neve ed inclinazioni, fino ad avere l’alza-tacco per ottimizzare la postura su pendii ripidi.

Nelle nuove ciaspe ciaspole racchette da neve c’è praticamente sempre anche un ramponcino fisso collegato alla punta dello scarponcino per avere grip in salita su neve ghiacciata.

La dimensione sarebbe da tarare in base alla neve che si prevede di affrontare: ciaspe ciaspole racchette lunghe quando si sia su neve fresca e morbida per un galleggiamento ottimale, più corte e facilmente maneggevoli quando si sa di incrociare pendii ripidi in cui, specialmente in discesa si guadagnerà agilità.

Per chi corre esistono anche apposite ciaspe ciaspole racchette da neve da running, piccole e compatte, ultra-leggere che permetteranno una corsa molto simile a quella tradizionale.

Attenzione: le ciaspe ciaspole racchette da neve hanno generalmente un destro e sinistro, che si riconosce dalla fibbia che generalmente va posta all’esterno del piede.

ciaspe ciaspole racchette da neve

La camminata con le ciaspe ciaspole racchette da neve risente della dimensione di queste: le gambe devono essere leggermente divaricate per non farle sormontare e bloccare il passo successivo, facendo un tuffo involontario nella neve.
L’utilizzo di bastoncini è praticamente necessario, specialmente in neve fresca per aiutare l’equilibrio di passo in passo: se per iniziare possono essere usati i bastoncini da sci, quando si vuole proseguire meglio investire in bastoncini telescopici con la possibilità di infilare una rotella ampia, così da non sprofondare nella neve fresca, compattandone parecchia e permettendo di fare forza.

Un consiglio necessario sull’abbigliamento: vestirsi a strati è più che mai necessario. In partenza la temperatura sarà sempre rigida, ma il movimento porterà un aumento di quella corporea creando la necessità di togliere strati. Una buona cipolla potrebbe essere intimo termico, un pile, un guscio in gore tex o materiale simile, tenendo una seconda maglia in zaino per cambiarsi a metà strada.

Non dimentichiamo l’idratazione quando faremo un’escursione in ciaspe ciaspole racchette da neve, il freddo non ci farà sentire la sete, ma la sudorazione ci sarà comunque. Anche uno zaino è una buona scelta quando si esce con ciaspe ciaspole racchette da neve, come in un’escursione estiva. Potremo infatti riporre il guscio, acqua, del cibo, come pure legarci l’attrezzo stesso ed i bastoncini quando si potrà camminare con i soli scarponcini.

Quindi approfittiamo quando sarà possibile di questo bel modo di vivere la montagna, le ciaspe ciaspole racchette da neve sono un cammino ecologico e alla portata di tutti quanto il nordic walking e la camminata tradizionale, ricordiamoci di rispettare la montagna: rispetto dell’ambiente e delle difficoltà. Procediamo per gradi nelle difficoltà anche se siamo atleti in altri sport, l’esperienza sulla neve significa sicurezza.