Persone » ENDUcafé » Persone » Stefano Miglietti: dalle imprese in solitaria al deserto, scortando Giulia

Stefano Miglietti: dalle imprese in solitaria al deserto, scortando Giulia

Che cosa porta un atleta specializzato in imprese in solitaria ad assoldare come compagna d’avventura Giulia, ragazza diversamente abile, nei territori desertici di Taragalte, in Marocco? Ce lo racconta Stefano Miglietti in questa nuova puntata di Endu Caffè.

Lorenza Bernardi

25 Giugno 2022

0

Appassionato di sport fin da ragazzo (dal tennis al rugby, fino ad arrivare allo sci-alpinismo), nel 2003 Stefano Miglietti si iscrive alla Susitna 100, in Alaska, un’ultramaratona di cento miglia in Alaska. Da quel momento è un susseguirsi di gare e di imprese nate per essere vissute in solitaria tra i due estremi climatici: il caldo dei deserti e i rigori dei ghiacci. Un continuo mettersi alla prova di fronte a un’asticella che via via si alza giocando sulle variabili della solitudine, della deprivazione di sonno, dei chilometri percorsi, della deprivazione di cibo e acqua in ambienti inospitali. 

Poi nel 2019 la svolta: Stefano chiede a Giulia, una ragazza diversamente abile, di accompagnarlo nella sua ultima impresa nei territori desertici di Taragalte, in Marocco. L’idea è quella di condividere l’attraversamento di quel deserto con chi non ne avrebbe la possibilità. E qui i pesi si sconvolgono, perché Stefano non dovrà pensare più solo a sé stesso, ma avrà in mano la responsabilità di un’altra vita…

In collaborazione con Volkswagen Veicoli Commerciali