Eventi » Comunicati stampa » Eventi » 361° Degrees, un grado oltre la perfezione
361° Degrees, un grado oltre la perfezione

361° Degrees, un grado oltre la perfezione

Distribuito in Italia da Sprint Commerce, il brand asiatico che ha già conquistato tre continenti. Il mercato dei prodotti tecnici […]

Sport Press

03 Aprile 2017

0

Distribuito in Italia da Sprint Commerce, il brand asiatico che ha già conquistato tre continenti.

Il mercato dei prodotti tecnici dedicati al running si perfeziona e si espande ogni giorno di più. Intorno al mondo della corsa e alle esigenze dei consumatori, le aziende investono tempo e denaro in tecnologie atte a migliorare i prodotti e a renderli competitivi da più punti di vista, quello qualitativo, tecnico ed estetico. In questo contesto, si affaccia nel panorama internazionale anche 361° Degrees, che con la recente apertura della prima sede europea, intende espandere anche in Italia la propria filosofia ben rappresentata dai modelli di scarpe performanti a 360° (e un grado oltre).

La storia

361° Degrees nasce in Cina nel 2003 come marchio di calzature e abbigliamento tecnico per lo sport. Con 7.800 negozi collocati in tutto il territorio cinese, in Asia è considerato uno tra i maggiori marchi sportivi e, nel tempo, è diventato tra i top brand
 del Paese nel settore.
 Dieci anni dopo, nel 
2013, è stata aperta
 361° International 
con base a Taiwan,
 di cui Otto Lin è 
general manager.

La 
sede può contare su 
un centro di Ricerca 
e Sviluppo, composto da quaranta tecnici esperti nel set
tore per migliorare 
ulteriormente le tecnologie legate ai prodotti sportivi. Questa idea è nata dall’intenzione di espandere un marchio di qualità a livello globale, nonostante non sia stato facile conquistare la fiducia dei consumatori nei confronti di un brand made in Vietnam.

361° International ha fatto il suo debutto negli Stati Uniti e in Brasile, registrando una rapida crescita, tanto da arrivare a sponsorizzare le Olimpiadi di Rio 2016 come fornitore ufficiale delle divise di funzionari, volontari e del tedoforo Vanderlei de Lima.

Logo 361° Rio 2016

L’espansione in Europa

Il marchio da sempre ha registrato un andamento più che positivo. 361° Degrees fattura 800 milioni di dollari l’anno in Asia, mentre 361° International in Brasile ha oltre 1.000 punti vendita e fattura 120 milioni l’anno. Negli USA il fatturato è di 70 milioni l’anno e sta avendo incrementi del 150% di stagione in stagione, un buon risultato se consideriamo quanto l’approdo del brand in terra americana sia recente. Sull’onda di questo successo, lo scorso settembre ha aperto la sede europea ad Amsterdam, rientrando nel piano a lungo termine dell’azienda volto a far crescere il business a livello internazionale sia nel settore delle calzature sia in quello dell’abbigliamento.

Il team di manager che gestiscono l’Europa è stato scelto in modo molto accurato: il direttore generale Jurian Elstgeest e il direttore vendite Ron van der Linde portano tutta la loro esperienza provenendo da un’importante azienda come ASICS Europa, dove hanno rivestito ruoli importanti nella creazione dei prodotti e nello sviluppo delle collezioni. I due manager hanno sposato immediatamente la visione del brand “Un grado oltre”, che non è solo un mantra, ma anche un vero e proprio atteggiamento di business.

Jurian Elstgeest, General Manager Europe

La sede italiana

L’azienda distributrice che ha portato il marchio in Italia è la Sprint Commerce creata nel 1999 da Alberto Fantini, il quale, dopo nove anni di esperienza in ASICS, ha aperto la propria agenzia distribuendo anche altri marchi nel mondo sportivo, outdoor e action sport.

Abbiamo chiesto a Federico Fantini, il fratello di Alberto, che si occupa di 361° International in Italia, di raccontarci come intendono lanciare il brand nel nostro Paese, tramite comunicazione new media, eventi, iniziative e quant’altro.

“Il mercato italiano è sicuramente molto vivo nel settore del running, 361° Degrees è un marchio mondiale che ancora mancava in Italia. Le scarpe 361° sono un insieme di tre tecnologie, chiunque le provi trova un incredibile comfort unito ad alte prestazioni, che insieme a un design moderno formano un ottimo prodotto per il mercato attuale”.

Un successo annunciato per il marchio, che per il suo debutto in Italia vuole scegliere accuratamente la rete di distribuzione, pochi negozianti, ma selezionati.

“Non abbiamo esigenza di fare subito grandi numeri, preferiamo puntare sulla qualità della distribuzione e non vogliamo rischiare di svendere il prodotto come succede per al
tri brand. Le nostre scarpe 
hanno un ottimo rapporto
 qualità prezzo e il margine 
medio che garantiamo al 
negoziante è di 2.2. Non 
vogliamo rischiare di in
flazionare il marchio, per 
questo motivo la vendita 
on line sarà consentita solo
 a quei negozianti che han
no anche uno store fisico,
 nel rispetto della nostra 
politica sugli sconti”.

Una 
politica precisa che è fina
lizzata a non sminuire e a 
non svendere un prodotto 
già considerato top di gam
ma nel mercato italiano.
 La Sprint Commerce, in 
previsione delle vendite fu
ture, sta ampliando la rete 
dei distributori nel resto 
del territorio italiano.

“La
 nostra agenzia è in espansione, per essere in grado 
di supportare al meglio 
questo nuovo progetto. A
partire da aprile 2017, inoltre, lanceremo i prodotti sul mercato con pagine dedicate sui social media, con sponsorizzazioni di eventi running, organizzeremo giornate di incontri con i consumatori per far conoscere il prodotto presso i punti vendita, sponsorizzeremo diversi atleti e stiamo cercando dei promoter che ci aiutino a costruire questa nuova realtà”.

Il segreto di 361°

Nel Design Center la tecnologia è in continua evoluzione sia per le calzature sia per l’abbigliamento tecnico sportivo. Pensate per ogni esigenza di corsa, le scarpe 361° hanno come punto di forza la comodità e l’ammortizzazione, grazie alla tecnologia del Quick Dynamic Performance System, che le rende non solo performanti, ma anche affidabili e durevoli. Alla base della creazione dei vari modelli, spicca la filosofia dell’azienda, protesa a sviluppare la scarpa perfetta, che aumenti le prestazioni degli atleti che la indossano. Le parole d’ordine sono alta qualità funzionale e materiali pregiati per essere sempre un passo avanti e un grado oltre la perfezione.

Emblematico è il visual che rappresenta la scarpa: un animale a metà tra un ghepardo e un agnello:

“Fast and Soft, una strana ma bella combinazione”.

Quick Dynamic Performance System

Le tre suole Quick foam sono presenti in ogni scarpa 361°, hanno diversi gradi di durezza e si completano a vicenda. Garantiscono a chi le indossa un’ottima performance, soffice e morbida, ma stabile con una trazione ottimale.

QDP SYSTEM 
- Quik Dynamic Performance

Il plantare è collegato
 saldamente all’intersuola
 (creata sottovuoto), così il 
Quickfoam assicura uno
smorzamento ottimale, senza
perdere il suo effetto, anche
 dopo molti chilometri, rispetto
 alle miscele EVA convenzionali e a sistemi di ammortizzazione inseriti. La combinazione di questi tre strati in un sistema flessibile e reattivo, Dynamic System Performance (QDP System), fa sì che l’energia si trasformi in un’ammortizzazione con ritorno elastico e flessibilità. La sospensione e il comfort garantiti sono utili alla prevenzione degli infortuni.

Alcuni modelli della SS Collection 2017

Strata

360° Strata: per le lunghe distanze

Tomaia altamente traspirante a maglia energizzata. Cuciture saldate per una calzata perfetta. Soletta  composta da Quickfoam poliuretanico, dona più comfort e sostegno. Intersuola Quickfoam, miscela EVA, gomma incapsulata poliuretanica per una maggiore reattività e ritorno energetico. La combinazione QDP favorisce una transizione fluida, con più flessibilità e minore impatto sul terreno.
Suola con scanalature flessibili e anatomiche per un movimento più naturale.
 La miscela utilizzata rende la scarpa più leggera. Gomma soffiata per maggiore ammortizzazione alternata a gomma al carbonio, che conferisce maggiore durata alla scarpa.

Sensation 2

360° Sensation 2: per lunghe distanze

Appoggio neutro con supporto interno

Tomaia Air Mesh traspirante e utilizzo del TPU film per rendere la tomaia più leggera e sottile. Fettuccia interna in pelle scamosciata come ulteriore supporto. Soletta composta da Quick foam poliuretanico, dona più comfort e sostegno. Intersuola Quick foam, miscela EVA, gomma incapsulata poliuretanica per una maggiore reattività e ritorno energetico. La combinazione QDP favorisce una transizione fluida, con più flessibilità e minore impatto al terreno. Suola con gomma soffiata per migliorare l’ammortizzazione.

Voltar

360° Voltar: per lunghe distanze

Appoggio neutro

Tomaia Air Mesh traspirante. Direct Attach e sovrapposizioni per il supporto laterale e mediale leggero. Soletta composta da Quickfoam poliuretanico, dona più comfort e sostegno.  Intersuola Quickfoam, miscela EVA, gomma incapsulata poliuretanica per una maggiore reattività e ritorno energetico. La combinazione QDP favorisce una transizione fluida, con più flessibilità e minore impatto al terreno. 
Suola: la parte dell’avampiede è in gomma soffiata per conferire più leggerezza. Utilizzo della gomma al carbonio e gomma dura per una maggiore durata. 

KGM2

360° KGM2: per correre in velocità

Tomaia traspirante con Engineered Mesh, sovrapposizioni in stampa 3D per il supporto laterale e mediale leggero. Fettuccia interna in pelle scamosciata come ulteriore supporto. Soletta composta da Quick foam poliuretanico, per maggior comfort e sostegno. Intersuola Quickfoam, miscela EVA, gomma incapsulata poliuretanica per una maggiore reattività e ritorno energetico. La combinazione QDP favorisce una transizione fluida, con più flessibilità e minore impatto al terreno. Suola formata da elementi in gomma soffiata collegati al *CR per conferire maggiore leggerezza, flessibilità e velocità.

Ortega

360° Ortega: ibrida – trail running

Tomaia Mesh traspirante robusto con sovrapposizioni di collegamento diretto
 per il sostegno laterale e mediale leggero.
 Soletta composta da 
Quickfoam poliuretanico. 
Intersuola Quickfoam,
 miscela EVA, gomma 
incapsulata poliuretanica 
per una maggiore reattività e ritorno energetico. La combinazione QDP 
favorisce una transizione fluida, con più flessibilità e minore impatto al terreno.
 Suola con alette in gomnma soffiata collegate al *CR per una risposta di maggiore flessibilità, leggerezza e velocità.

*CR = panno gomma, materiale NILEX molto leggero e flessibile.

di Cristina Turrini 

Articolo tratto da Running Magazine –