Perché il Ciclocross piace tanto ai biker

Perché il Ciclocross piace tanto ai biker

Michele Zanchin

Perché il ciclocross negli ultimi anni sta iniziando a piace sempre di più al mondo dei biker? Per gli agonisti più incalliti Dicembre rappresenta un problema: le gare di MTB scompaiono. I motivi sono diversi: per prima cosa una Marathon richiede diverso tempo ed avventurarsi sulle montagne con poche ore di luce non é certamente […]

30 Ottobre 2018

Condividi:

Perché il ciclocross negli ultimi anni sta iniziando a piace sempre di più al mondo dei biker?

Per gli agonisti più incalliti Dicembre rappresenta un problema: le gare di MTB scompaiono.

I motivi sono diversi: per prima cosa una Marathon richiede diverso tempo ed avventurarsi sulle montagne con poche ore di luce non é certamente saggio.

Secondo problema é dato dagli sbalzi termici. Il corpo si raffredda velocemente e si scalda con altrettanta velocità e quindi fare lunghe discese o lunghe salite può mettere a serio pericolo la salute.

Nonostante questo stanno nascendo una serie di gare interessanti per merito delle Fat Bike. Siamo solo agli inizi e pertanto il più delle volte si tratta di divertenti ritrovi a parte qualche eccezione.

E allora che si fa?

Da qualche tempo i biker, i professionisti in particolar modo, strizzano l’occhio al Ciclocross che la tradizione vuole che sia contraddistinto della sigla CX.

Di cosa si tratta esattamente?

Si tratta di una gara campestre a circuito la cui lunghezza varia da 2 a 5KM e vince chi impiega il minor tempo possibile a compiere il circuito.

Circuito che é caratterizzato da una serie di ostacoli naturali o artificiali come gradini o particolari salite realizzate con strutture in legno.

In alcuni casi esistono delle gare in cui in una gradinata tipo stadio é possibile vedersi tutta la gara.

Le gare come tutte le gare di bici sono divise per categoria di età e per sesso e sono piuttosto brevi ed intense. Arrivare tardi a vedere una gara di Ciclocross vuol dire spesso essersi persi il meglio.

Il ciclocross si corre con una bicicletta speciale che é metà strada tra una bici da corsa ed una mountain bike. Se l’impostazione geometrica della bici da Ciclocross ricorda molto una bici da strada, i freni a disco ed i pneumatici maggiorati sono per forza un richiamo alla mountain bike.

La tecnica ed allenamento nel Ciclocross

Il modello di gara tra una Cross Country ed una gara di Ciclocross è abbastanza simile, quindi è facile che un’atleta che ha buoni risultati in Cross Country possa avere anche risultati discreti in Ciclocross.

L’allenamento capitalizzato nel Cross Country é quindi spendibilissimo anche nel Ciclocross. Questo é particolarmente importante per i biker professionisti che possono mantenere alta la motivazione anche nel periodo invernale.

Ci sono poi differenze date dalle gare. Una gara di Ciclocross (CX) viene corsa ad un’intensità superiore, dato che la durata è diversa. Parliamo di un massimo di 60 minuti contro le due ore per una gara di XC ed almeno 4h di una Marathon.

Come già detto in precedenza il circuito di una gara di Ciclo Cross é fatta per lo più da ostacoli artificiali. Non ci sono quindi dislivelli ma bensi una serie continua di rilanci ed anche tratti da fare a piedi con la bici sulle spalle.

Il Ciclocross: una gara dal gusto vintage

Se non siete stati sulla Luna negli ultimi cinque anni avete certamente potuto vedere quando il gusto per il vintage sia dentro le nostre vite.
Auto dal design retrò, vinili e perché no….anche gare di biciclette.
Il Ciclocross ha origini all’inizio del novecento in Francia ed é per certo il papà del moderno Cross Country per Mountain Bike.

Perché il ciclocross piace tanto ai biker.

Tempi di gara ridotti, una bici speciale, tanta tecnica ed un allenamento che può essere speso anche anche in inverno…ecco perché il Ciclocross scuote consensi da tutti gli amanti delle ruote grasse.

condividi

commenti

Ancora nessun commento inserito. Vuoi essere il primo a commentare?

scrivi commento

scelti per te

newsletter

Rimani sempre aggiornato grazie alla nostra newsletter!

vai su

Endu

rispettiamo l'ambiente

Questa schermata consente al tuo schermo di consumare meno energia quando la pagina non è attiva.

Per continuare a navigare ti basterà cliccare su un punto qualsiasi dello schermo o scorrere la pagina.

Clicca qui se invece vuoi puoi disabilitare questa funzionalità per i prossimi 30 giorni. Si riattiverà automaticamente.
Info
Trovata una nuova versione del sito. Tra 5 secondi la pagina sarà ricaricata
Attendere...

Se non vuoi attendere clicca questo link