Trend e prodotti » Tocsen il sensore salvavita che si applica al casco
Tocsen il sensore salvavita che si applica al casco

Tocsen il sensore salvavita che si applica al casco

La combinazione di un piccolo sensore di rilevazione urti e di un’applicazione per smartphone: un’idea che può salvarti la vita.

Giovanni Bettini

14 Giugno 2021

0

Un sensore d’urto dotato di accelerometro a tre assi e modulo Bluetooth Low Energy può contribuire a salvare la vita di un ciclista ed allo stesso tempo creare una comunità di mutuo soccorso che interviene in caso di estrema urgenza? La risposta è sì e proviene dall’azienda tedesca Tocsen.

Nasce tutto per uno scherzo del destino.

Tom è un ragazzo come tanti che nel settembre 2017 decide di uscire in sella alla sua MTB.  E’ solo e percorre il solito tracciato nei boschi. Una svista, forse una radice ed ecco la rovinosa caduta.
Tom indossa il casco, ma batte comunque violentemente la testa e perde conoscenza. Non c’è nessuno nei paraggi: Tom si risveglia, non sa dove si trova, non ricorda nulla, non riesce a chiamare aiuto. Sviene più volte. Alla fine, per puro caso, alcuni passanti prestano soccorso. Tom oggi fortunatamente sta bene.  Ma se nessuno lo avesse trovato? E se i soccorsi fossero arrivati tardi?

La storia a lieto fine non finisce qui. Tom ha tre amici con i quali condivide la passione per la bicicletta: Alexander Schumacher, ingegnere specializzato in automotive, Andreas Botsch, laureato in economia e Malte Buttjer che vanta un’esperienza pluriennale nel campo dei media digitali. I tre iniziano a riflettere sull’accaduto e decidono di condividere le rispettive competenze. Obiettivo: creare un “sistema d’emergenza altamente affidabile, facile da usare in grado di non interferire col piacere di andare in bici”.

Malte Buttjer, Alexander Schumacher, Andreas Botsch, gli amici di Tom e fondatori di TOCSEN

Nasce così Tocsen un sistema che vede il lavoro sinergico di un piccolo rilevatore di precisione da applicare al casco e di una app gratuita disponibile anche in italiano per smartphone iOS e Android. Appena il sensore rileva un urto, la app interroga l’utente riguardo lo stato di salute. In caso di mancata reazione entro 30 secondi Tocsen invia automaticamente una richiesta di soccorso, che include l’esatta posizione GPS, sia ai contatti personali di emergenza che ai membri della community Tocsen nelle vicinanze. La community si compone sia di tutti coloro che hanno un sensore sul casco oppure di tutti coloro che hanno scaricato l’App e tramite la funzione apposita, si sono messi a disposizione in caso di bisogno.

Tocsen nasce dalla passione per la bicicletta, ma trova facile applicazione anche in tutti gli altri sport/attività con modello di movimento simile: equitazione, sport invernali, pattinaggio in linea e a rotelle o utilizzo di un monopattino elettrico.

L’idea è vincente. Alpina e UVEX, colossi della produzione di caschi per le attività all’aperto, decidono di integrare di serie il dispositivo in cinque modelli: Uvex Elexxion, Uvex Finale 2.0, Uvex Quatro Integrale, Alpina Anzana e Mythos 3.0.

Per ulteriori informazioni: https://it.tocsen.com/