Eventi » Comunicati stampa » Eventi » Sanificare una cabinovia: ecco la soluzione
Sanificare una cabinovia: ecco la soluzione

Sanificare una cabinovia: ecco la soluzione

Com’è possibile sanificare una cabinovia in qualche secondo? Nasce la prima macchina compatta “made in trentino”. Si ipotizzano già altri campi di utilizzo.

Filippo Tommasini

12 Febbraio 2021

0

Quest’inverno gli impianti di risalita sono rimasti chiusi a causa della difficoltà nel gestire in sicurezza possibili assembramenti e nell’impossibilità di sanificare ambienti chiusi.

Uno dei diversi problemi da affrontare era come gestire la risalita in cabinovia, dove 4/5 persone si ritrovano in uno spazio grande circa 2mq.

sanificare

Spesso le difficoltà e gli ostacoli portano stimoli, a ricercare nuove soluzioni.

È proprio questo il caso di Elettromeccanica Adige che ha concretizzato un’idea innovativa: è riuscita a produrre una macchina in grado di sanificare una cabinovia in circa due secondi.

Si chiama “Pure as snow”: la prima macchina compatta che consente di sanificare le cabinovie.

In meno di due secondi è in grado di sanificare aria e superfici sfruttando il “giro morto” tra l’arrivo della cabina in stazione e la ripartenza della stessa.

Un’idea innovativa finanziata dalla provincia autonoma di Trento con un contributo di 50mila euro dal bando “PMI COVID” e gestito dal progetto Trentino Sviluppo.

sanificare

Il tutto è stato possibile grazie al fondamentale contributo dei ricercatori dell’Università di Trento che sono riusciti ad ottenere un disinfettante in grado di resistere ad una temperatura di -10 gradi celsius.

La macchina è stata testata a Livigno e in Val di Fiemme e per il momento viene utilizzata negli impianti di risalita di Pinzolo, dove si allenano giovani sciatori agonisti.

 

Come è nata l’idea di realizzare questa macchina per sanificare?

Sergio Andreolli, titolare di Elettromeccanica Adige, racconta che l’idea è nata quando ha scoperto che per sanificare le cabine viene incaricato un addetto munito di carta e spruzzino.

Considerando questa operazione troppo laboriosa e quindi inaccettabile, si è attivato per trovare una soluzione.

sanificare

Si mise subito in contatto con Dario Trentini di Electronic Service, altra azienda trentina, per costruire insieme un macchinario che, grazie a particolari sensori, “leggesse” l’arrivo della cabina in stazione e, approfittando del “giro morto” tra l’arrivo della cabina in stazione e la ripartenza della stessa, disinfettasse in maniera automatica, quindi più veloce e sicura, l’aria e le superfici.

 

Un’ottima idea che probabilmente verrà applicata anche per altri utilizzi, ad esempio per sanificare: autobus, celle frigo o mercati ortofrutticoli.