Eventi » Comunicati stampa » Eventi » Marcialonga 2021: una prova di resilienza ma con la massima attenzione e rispetto verso tutti
Marcialonga 2021: una prova di resilienza ma con la massima attenzione e rispetto verso tutti

Marcialonga 2021: una prova di resilienza ma con la massima attenzione e rispetto verso tutti

Marcialonga 2021: la gara è confermata, con la possibilità per chi non se la sentisse di rimandare la propria iscrizione

Andrea Toso

19 Gennaio 2021

0

Fin dall’inizio di questa stagione il Comitato Marcialonga si è interrogato riguardo l’organizzazione della 48^ edizione e sebbene la volontà non lasciasse spazio a dubbi il cuore imponeva delle doverose riflessioni vista la particolare situazione.

Annullare l’evento in autunno sarebbe stata la decisione più semplice ma una vera sconfitta sotto ogni altro aspetto.

Naturalmente pensare di organizzare un evento in un momento tanto delicato significava stravolgere diverse tradizioni, con il rischio anche di snaturare un appuntamento che da cinquant’anni è entrato nei cuori di concorrenti, valligiani, sostenitori.

Certi dei mezzi e delle risorse umane a disposizione, e sempre con l’intenzione di fare la scelta più giusta, l’organizzazione si è districata tra regole, DPCM, colori e quant’altro, predisponendo a dovere ogni dettaglio dell’evento.

Non è stato semplice perché tutto ciò ha comportato una riorganizzazione di un sistema ben rodato ed il continuo raffronto con il personale sanitario, le autorità e le istituzioni. Le persone coinvolte nell’organizzazione, soprattutto i collaboratori ed i volontari, hanno espresso il proprio favore e dato disponibilità, certi che Marcialonga non avrebbe mai agito in maniera superficiale nei loro confronti. 

In autunno sono iniziati i preparativi della pista, non solo per la gara, bensì una pista turistica, con la speranza che ne potessero beneficiare oltre ai concorrenti anche i locali, i turisti ed i tanti appassionati di sci di fondo. È stata allestita una pista che, grazie anche alle abbondanti nevicate, da anni non era così bella.
Durante le festività c’è stato inoltre un confronto con le autorità provinciali e, dopo un’attenta analisi del protocollo, anche queste hanno di fatto confermato la bontà del lavoro fatto e dei protocolli, chiedendo di attendere il 15 gennaio e dunque l’ennesimo dpcm per l’autorizzazione definitiva.

marcialonga 1

Eccoci, dunque, alla fatidica data e a confermare che il 31 gennaio la Marcialonga 2021 si farà!

I numeri saranno di gran lunga inferiori rispetto al solito, si parlerà di circa 2000 concorrenti e non più i 7500 a cui si era abituati.
È comprensibile che dal punto di vista di atleti e accompagnatori ci siano dubbi e punti interrogativi: allenamento, motivazione, spostamenti tra regioni, salute, solo per citarne alcuni.
Cogliendo gli spunti ed i pensieri di molti sciatori, è stata data la possibilità ai concorrenti già iscritti di rimandare la propria iscrizione al 2022, pagando solo metà della quota di iscrizione.
Nel mentre i preparativi proseguono e possiamo affermare che l’impegno è massimo e che con l’aiuto di tutti potrà essere un evento piacevole ma soprattutto sicuro.
Sul sito si trovano le informazioni aggiornate, il regolamento covid-19, il decalogo del bravo marcialonghista, le mappe e la spiegazione di come si svolgeranno i servizi.  

Ci auguriamo con cuore di poter condividere con tutti quanti lo vorranno una giornata di sport e piacere sugli sci, in qualità di concorrenti o come spettatori, ricordando che la Marcialonga verrà trasmessa in diretta su SKY Sport.