Preparazione » Preparazione » School of swimming » Le basi dello stile libero

Le basi dello stile libero

Lo stile libero è sicurante lo stile più diffuso. Tu come te la cavi? Luca Sacchi ti toglierà sicuramente qualche dubbio.

ENDU

23 Marzo 2022

1

La gambata

Bisogna muovere le gambe con una buona frequenza, le caviglie devono rimanere rilassate ed è importante stare distesi con il corpo.

Quando alleno le gambe posso aiutarmi con una tavoletta o semplicemente tenendo le braccia distese in avanti, anche una distesa e una lungo il corpo.

La respirazione può essere sia frontale che laterale.

La respirazione 

La respirazione che consiglio è quella ogni 3 bracciate in modo da caricare allo stesso modo entrambe le spalle. Quando mi trovo in acque libere sarà opportuno respirare in modo frontale per riuscire a tenere la giusta direzione.

La bracciata

La mano deve rimanere in asse con l’avambraccio e non si reclina mai e non viene mai messa a “cuchiaino”.


Nel nuoto la tecnica è più importante dell’allenamento, il consiglio che vi diamo è quello di farvi seguire da istruttori preparati.


In collaborazione con Volkswagen veicoli commerciali