Trend e prodotti » Tech & Test » Trend e prodotti » La nuova Wilier Triestina “Garda”
La nuova Wilier Triestina “Garda”

La nuova Wilier Triestina “Garda”

Abbiamo testato la nuova Wilier Garda, specialissima italiana dedicata all’Endurance. Guarda cosa ne pensa Angelo Furlan.

ENDU

19 Maggio 2022

0

I punti cardine con il quale è stata pensata e costruita questa nuova Wilier Triestina “Garda” sono semplici.

Negli intenti del costruttore la Garda deve essere una bici:

 

  • Moderna ma semplice
  • Relativamente economica (entry level road)  pur trattandosi di una bici da corsa in carbonio performante a tutti gli effetti
  • Fatta per pedalare senza stress e anche per lunghe distanze. Per divertirsi, per provare il ciclismo più puro

La Garda è disponibile con un solo tipo di carbonio ma vari montaggi, la nostra è quella con l’allestimento più alto in gamma.

  • Colorazione Team Astana (ma ci sono altri 3 schemi colori disponibili)
  • Gruppo Sram Rival AXS 12 velocità elettronico
  • Ruote Wilier Triestina NDR38KC CARBON DISC (c’è anche la versione Rim disponibile)
  • Piega e attacco Ritchey brandizzati Wilier, rispettivamente  Barra S e Stemma S. Reggisella Ritchey
  • Copertura VITTORIA ZAFFIRO PRO 4 700X28
  • Sella SELLE ITALIA MODEL X (sella comoda, non estrema)
  • Rapporti: guarnitura 46/33 e alla cassetta posteriore 10-36,

Tutti i cavi hanno passaggio interno, monta perni passanti con misure di 12x125mm per il perno anteriore e 12x171mm per il perno posteriore.

E’ disponibile in 6 taglie, dalla XS alla XXL

Pesa circa 8,7 Kg e costa 4900 euro di listino.

E’ disponibile il solo Kit telaio a 2200 euro.

 

 

Che coperture può montare?

La versione RIM può ospitare coperture con larghezza massima 28mm. La versione DISC prevede il passaggio di coperture con larghezza massima reale pari a 32mm. Questo significa più comfort!

 

INTEGRAZIONE DEI CAVI

 

Non sempre si trovano bici di questa fascia di prezzo con tecnologie così avanzate di integrazione dei cavi.
Garda racchiude in sé le migliori soluzioni sviluppate per la bicicletta da corsa in carbonio d’alta gamma: la speciale conformazione dell’attacco manubrio Stemma S accoglie i cavi all’interno del telaio per una completa integrazione e una pulizia estetica di alto livello. Questi dettagli prestigiosi sono gli stessi dei modelli più blasonati, la 0 SL e le bici della serie Cento10.

 

DISPONIBILE SIA CON FRENI  DISC E RIM (CALIPER)

 

Garda è disponibile in 6 taglie, con freno a disco o con freno rim di tipo tradizionale. Così, se volete una bici più semplice o avete già qualche coppia di ruote a casa, potete optare per la versione Rim.

 

LE FIBRE DI TELAIO E FORCELLA

 

Il telaio della Garda è realizzato con un mix di fibre di carbonio chiamato NH-MOD, dove “N” sta ad indicare il modulo normale a 24TON e “H” il modulo alto a 30 TON. Questo mix riesce a garantire caratteristiche ben precise alla bici, in particolare con le fibre a modulo normale (più elastiche) si conferisce una maggiore capacità di assorbimento delle vibrazioni provenienti dal terreno. Il peso del telaio è di 1.120 grammi, la forcella invece pesa 370 grammi. Per una bici da endurance è un peso più che accettabile.

 

GEOMETRIE

 

Sono simili a quelle più racing della 0 SL ma più comode: una stack di 56,6 cm e un reach  di 38,8 cm in taglia L fanno viaggiare con braccia e busto abbastanza rilassati, non troppo piegati sul telaio.

Il tubo piantone è abbastanza “rilassato”, per garantire comfort: 73,5°, un po’ come sulle bici di tanti anni fa, quando non si cercava ancora l’esasperazione di pedalare “in piedi” sulle pedivelle con angoli di 75 gradi o più per la massima reattività ma poi, magari, l’amatore medio si spacca la schiena e sente anche la minima pietrolina per terra.

L’angolo del tubo di sterzo abbastanza aperto, 72,65°.

 

ALTRE VERSIONI DISPONIBILI

 

La Wilier Garda Disc è disponibile in 3 versioni, diverse solo per il gruppo che montano: Shimano Ultegra 8020, Sram Rival AXS o Campagnolo Chorus.

Per ogni modello, a sua volta, si può scegliere tra due tipologie di ruote, le Wilier NDR 38 KC in carbonio o una coppia in alluminio più economica.

La Garda per freno tradizionale, invece, viene proposta in una sola variante con Shimano Ultegra 8000 e ruote Shimano RS100 in alluminio.

Prezzi: dai 2700 euro del modello Rim brake ai 3.200 ai 4.700 euro per quelli a disco.


In collaborazione con Volkswagen Veicoli Commerciali & Wilier