Preparazione » Preparazione » School of swimming » I fondamentali per la virata dello stile libero

I fondamentali per la virata dello stile libero

Chi non ha avuto problemi con la virata? Non è facile farla correttamente. Eppure la virata può servire per nuotare meglio e più velocemente per tutti i tipi di nuotatori. 

Redazione ENDU

12 Maggio 2022

2

Oggi a School of swimming andiamo proprio toccare un argomento cruciale per lo stile libero e non solo: la virata.

Chi non ha avuto problemi con la virata? Non è facile farla correttamente. Eppure la virata può servire per nuotare meglio e più velocemente per tutti i tipi di nuotatori. Il crawl, o stile libero, costituisce la tecnica di nuotata più conosciuta essendo la più efficace ed economica per avanzare nell’acqua. Ma per farla rendere al meglio, occorre applicare una virata corretta.

Vediamo come fare nei tre momenti chiave della virata:

  • L’ingresso: avvicinamento al muro. Guarda la famosa “T” sul fondo posta a circa 2 metri dal muro.
  • rotazione, capriola vera e propria.
  • Spinta e allontanamento dal muro
  • 3bis: l’uscita dalla virata subacquea.

Nella prossima puntata vi spiegherò le differenze tra nuoto in piscina e nuoto in acque libere. Alla prossima, sempre su School of swimming!


In collaborazione con Volkswagen Veicoli Commerciali