Preparazione » Preparazione » School of swimming » I 5 errori tipici del dorso

I 5 errori tipici del dorso

Ebbene sì, dopo aver parlato tanto di stile libero iniziamo ad approfondire il dorso, concentrandoci subito sugli errori più comuni che si fanno durante questa nuotata.

Lorenza Bernardi

17 Giugno 2022

0

La posizione sbagliata del corpo

Bisogna avere una posizione neutra, di galleggiamento. È difficile da attuare nel dorso perché è uno stile che procede all’indietro e il corpo si appoggia sulla schiena. Qual è il trucco? Regolare la posizione della testa con il mento alto. Automaticamente il bacino andrà in superficie.

 

Ginocchia piegate

Le gambe devono essere in linea con il movimento del corpo senza spezzarne il galleggiamento. Errore tipico infatti è di piegare il ginocchio e spingere come se si andasse in bicicletta. La gambata invece deve partire dall’anca ingaggiando anche il gluteo.

 

Bracciata discontinua

Non bisogna fare le bracciate imponendo delle pause, perché si perde in galleggiamento e in efficienza di nuotata. Le braccia invece devono essere equidistanti a 180 gradi.

 

Braccio teso in subacquea

Se non si crea nessun angolo con il braccio nella fase di trazione non si riesce a imprimere forza nella bracciata. Come per lo stile, bisogna creare un angolo con il gomito.

 

Ingresso della mano nell’acqua

La mano deve entrare in acqua come prolungamento del braccio, non deve quindi posizionarsi né troppo verso l’esterno, né oltrepassare la testa. Il braccio deve entrare con l’esterno della mano (ingresso con il mignolo).

 

Ora non vi resta che entrare in acqua e provare anche voi a perfezionare il vostro dorso.

 

In collaborazione con California Beach Volkswagen