Eventi » Comunicati stampa » ENDU e lo sport italiano protagonisti del dibattito europeo
ENDU e lo sport italiano protagonisti del dibattito europeo

ENDU e lo sport italiano protagonisti del dibattito europeo

1.400 eventi sportivi organizzati e una community di 400.000 appassionati, solo in Italia. Lo sport si conferma un settore importante, […]

ENDU

18 Aprile 2018

0

1.400 eventi sportivi organizzati e una community di 400.000 appassionati, solo in Italia.

Lo sport si conferma un settore importante, non solo a livello sociale e di promozione del benessere; è una realtà economica e professionale che in Europa dà lavoro a 5.670.000 persone (389.000 in Italia), pari al 2.72% degli occupati. Un impatto economico che ha oggi superato quello di agricoltura, pesca e foreste (fonte: Ministero sport Austria), calcolando che ogni euro investito in tale ambito genera un indotto di 1,73 euro.

Di questo si è parlato nel corso del meeting internazionale “The economic dimension of sport – Why sport matters”, che ha coinvolto esperti di UEFA, FIBA, Organizzazione Mondiale della Sanità, Ministeri dello Sport, Istituti di statistica, Università e centri di ricerca, e Municipalità che hanno ospitato grandi eventi sportivi internazionali.

Tra i protagonisti del meeting, anche ENDU, il progetto di Engagigo dedicati agli appassionati di ENDUrance, e i numeri dello sport in Italia.
In particolare la relazione sul tema “Measuring Economic Benefits of Sport” è stata affidata a Jean Francois De Jaegher, board member di ENGAGIGO.

Da Bruxelles a Gent, ENDU è stata poi ospite, con il responsabile delle Relazioni Esterne Marco Benedetti, degli “Sport Science Laboratory – Jacques Rogge” a Victoris, centro di eccellenza dell’Università di Gent e poi a Beringen, nel Limburgo fiammingo, al Bike Flanders Valley, il più grande distretto mondiale dedicato a ricerca e innovazione nell’ambito ciclistico e del triathlon. Qui il fondatore, Bert Celis, ha voluto conoscere i progetti formativi ENDU in ambito sportivo.

Sia Victoris che Bike Flanders Valley definiranno a breve specifici accordi di collaborazione con ENDU sulle tematiche di sport data management, formazione di nuove professionalità per le discipline endurance, sperimentazione di prototipi di wearable device e partecipazione a progetti di ricerca supportati dalla UE.