Lifestyle » Discovering » Lifestyle » Discovering, Val di Fiemme e Passo Lavazè, il paradiso per lo sci di fondo
Discovering, Val di Fiemme e Passo Lavazè, il paradiso per lo sci di fondo

Discovering, Val di Fiemme e Passo Lavazè, il paradiso per lo sci di fondo

La rubrica Discovering approda in Val di FIemme e con Carlo Brena si reca a Passo Lavazè, un paradiso invernale per i fondisti.

Andrea Toso

12 Febbraio 2021

0

La Val di Fiemme è un comprensorio ideale per lo sport, Carlo Brena ci si reca per la rubrica Discovering a scoprirne le bellezze, destinazione Passo Lavazè quota 1800.

Una carica di energia con una barretta di carboidrati di Volchem: lo aspettano 3 atleti della nazionale Italiana di Combinata Nordica, sport invernale senza luci della ribalta ma che unendo sci di fondo e salto dal trampolino richiede grande abilità, un mix tra preparazione aerobica ed esplosività muscolare.

Nel Volkswagen Multivan di ENDUchannel gli sci di fondo non risultano un ingombro e gli spazi permettono anche di cambiarsi agilmente, non c’è che dire!

Alessandro Pittin, Annika Sieff e Veronica Gianmoena aspettano Carlo sulla pista: il sole bacia atleti e presentatore che partono alla scoperta del comprensorio sciistico che si estende su 80 km di piste.

Alessandro Pittin, medaglia olimpica di bronzo inizia la carriera “da grandi” a 16 anni, alle olimpiadi di Torino 2006, mentre a Vancouver nel 2010 arriva con un’altra solidità e convinzione, forte anche dei podi in coppa del Mondo guadagnati in stagione. Non male, per un ragazzo di 20 anni!

Carlo e Alessandro analizzano le complicazioni di questo sport, la combinata nordica, in cui mixare salto e resistenza, esplosività e aerobica, non è cosa semplice. Un retaggio discriminante ha tenuto lontane le donne escludendole per regolamento fino a pochi anni fa, ma con le Olimpiadi di Milano Cortina verrà risolto per sempre.

Alessandro Pittin lascia il gruppo e prosegue accelerando verso il suo allenamento.
Carlo rimane con la quota rosa: Annika Sieff e Veronica Gianmoena, atleta di casa abitando a 5 minuti di macchina dalle piste, e proseguono tra i massicci del Latemar, Catinaccio, Corno Bianco e Corno Bianco, montagne gemelle facili da confondere.

80 chilometri di piste di fondo da girare attorno a Passo Lavazè, un paradiso per gli sciatori sia d’inverno che d’estate, grazie  all’inaugurazione nella scorsa estate della pista per skiroll, la versione estiva del fondo.

Annika racconta qualche curiosità di questo sport, il vantaggio che le arriva nel salto dal trampolino avendo le gambe lunghe, permettendole di alzare maggiormente il baricentro e tenere una parabola più alta, rimanendo di più in aria.

Come in tutto il Trentino, d’estate in Val di Fiemme ci sono anche splendidi percorsi da fare in mountain bike e per le passeggiate.

Un brindisi con le atlete e due chiacchiere: alle Olimpiadi del 2026, Milano Cortina, ci sarà anche l’ingresso della combinata Nordica per le donne, come già segnalato , chissà Veronica e Annika, giocando in casa, diventino protagoniste per la nostra Nazionale, dato che questo comprensorio sarà il cuore delle specialità di fondo, combinata e salto.

Tempo di tornare in città e lasciare la Val di Fiemme, Carlo si congeda dagli atleti della Nazionale di Combinata Nordica e rientra con il Volkswagen Multivan di ENDUchannel.


Aggiornamento delle ultime ore: uno sfortunato incidente ferma la stagione di Veronica Gianmoena, ti auguriamo una pronta guarigione e ti aspettiamo presto a sorridere su piste di fondo e trampolini!!!


in collaborazione con Visit Trentino, Volkswagen Veicoli Commerciali
e Volchem

Si ringrazia:

Azienda per il Turismo Val di Fiemme 

Centro Fondo Passo Lavazè

Alessandro Pittin

Veronica Gianmoena

Annika Sieff