Lifestyle » Idee di viaggio » Lifestyle » Dal Lago Maggiore a Napoli… in bicicletta!

Dal Lago Maggiore a Napoli… in bicicletta!

Elia Sacchelli ci racconta il suo viaggio su due ruote attraversando l’Italia da nord a sud in un periodo storico molto particolare.

Lorenza Bernardi

03 Luglio 2022

0

Il rapporto tra Elia e la bicicletta nasce anni fa, quando inizia a lavorare in un negozio di bici e nell’organizzazione di diverse competizioni ciclistiche, anche se prima ancora c’erano state le moto. Il primo approccio è di tipo competitivo: nel 2017 partecipa al Tuscany Trail, un unsupported cycling adventure tra il turistico e lo sportivo. Al termine rimane con l’amaro in bocca: il posto era bellissimo, peccato averlo vissuto così con foga. Continua ad allenarsi e a competere in gare diverse, ma gli resta l’idea di viaggiare in bici.

Nel 2020 Elia si iscrive all’Italy Divide, una gara che attraversa tutta Italia, da Pompei al Lago Maggiore. Ma arriva la pandemia e viene annullata. Dopo un po’, superato lo sconforto, si convince a partire lo stesso non appena riapriranno i confini e di attraversare l’Italia in senso contrario rispetto alla gara, quindi dal Lago Maggiore a Napoli. Parte dunque il 6 giugno 2020.

La programmazione: circa 1300 km da percorrere con la bici gravel (l’idea era di fare più sterrato possibile), una decina di tappe, uso della tenda per i pernotti, due tappe di ‘riposo’ da amici (Pistoia e Roma).

Alla fine Elia ha scoperto qualcosa che terrà con sé  a lungo: si è ricordato dell’animo più esploratore, un lato che aveva dimenticato. Nel frattempo ha fatto un altro viaggio in bici, 12 giorni di esplorazione alle isole Canarie, e nei prossimi mesi ha già in programma due nuovi viaggi: uno in Islanda e un altro in Marocco.

In collaborazione con Volkswagen Multivan Hybrid