Lifestyle » Idee di viaggio » Lifestyle » Cecilia Mercadante: una pugliese alla scoperta della Rota Vicentina

Cecilia Mercadante: una pugliese alla scoperta della Rota Vicentina

Cecilia Mercadante è una ragazza pugliese che ci ha raccontato la sua passione per il cammino come ‘terapia’ e ci ha presentato la Rota Vicentina, un percorso lungo tutta la costa portoghese.

Lorenza Bernardi

17 Luglio 2022

0

Cecilia è una pugliese sui generis perché invece di eleggere il mare come suo habitat naturale, ha dovuto arrendersi a un amore viscerale per i profili delle montagne.

Il tutto è iniziato dopo aver lavorato per tanto tempo in strutture alberghiere di grandi città: a un certo punto, depressa e stressata, ha mollato tutto e ha deciso che avrebbe intrapreso il Cammino di Santiago. Solo che di mezzo s’è messa la pandemia, quindi ha dovuto aspettare che riaprissero i confini per mettersi zaino in spalla e partire, questa volta però vicino a casa, per il cammino materano, la via degli dei e la via ellenica.

Perché camminare? In realtà è sempre stata un’attività che le è sempre piaciuta, perché ‘diventa una sorta di terapia, un regalo che faccio a me stessa: del tempo per me’.

Nel 2022 percorre la Rota Vicentina, sulla costa del Portogallo: un cammino nuovo, diverso, non solo perché fuori dai confini italiani, ma anche per il terreno. I sentieri infatti si sviluppano sulla costa quindi sono composti prevalentemente di sabbia e spiagge. La Rota Vicentina è un cammino di 220 km che parte a Sines e termina a Lagos.
È composto da tredici tappe di circa una ventina di chilometri. Il dislivello è quasi nulla, a parte un paio di tappe un po’ più impegnative.

Guardiamo assieme le immagini mozzafiato di un trekking diverso dal solito.

In collaborazione con Volkswagen Caddy California