Preparazione » Alimentazione » Preparazione » Tre alimenti importanti per uno sportivo
Tre alimenti importanti per uno sportivo

Tre alimenti importanti per uno sportivo

La frutta secca, la banana e la cannella sono alimenti con proprietà molto interessanti per gli sportivi.

Fabio Pezzoni

12 Luglio 2021

0

Nell’articolo precedente vi ho “svelato” quali sono i 3 alimenti che non mancano mai sulla mia tavola ma…non erano i soli.

Ce ne sono altri che utilizzo quotidianamente e di cui non posso fare a meno in quanto li reputo davvero utili, comodi e con proprietà importanti per lo sportivo.

 

 

Partiamo dalla frutta secca: anacardi, noci, mandorle, sono quelle che utilizzo maggiormente. Importanti fonti di energia oltre che, da un punto di vista alimentare, di grassi buoni di tipo insaturo e polinsaturo. Ricche di vitamina B, E (proprietà antiossidanti) ma anche di minerali come calcio, ferro, magnesio, zinco, potassio e fibre.

Attenzione però a due aspetti: il primo è che la frutta secca è molto calorica (600 kcal/100 gr) quindi andrà consumata con moderazione ad esempio da chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico; il secondo è che non va confusa con la frutta disidratata come prugne-albicocche-banane secche (succede di frequente); infatti quest’ultima è ricchissima di zuccheri semplici e nonostante abbia ottime proprietà nutrizionali va davvero utilizzata con parsimonia se non in certi casi evitata, soprattutto da chi è a dieta o chi soffre di diabete o glicemia alterata per esempio.

La frutta secca è ottima a colazione o come snack o per chi pratica sport di endurance anche come alternativa ai soliti gel e barrette che dopo un po’ possono portare a nausea (immaginatevi un atleta che deve correre 80 km di trail e si mangia per non so quante ore solo gel – certo sono indispensabili, come le barrette – ma possiamo anche programmare dei rifornimenti con delle mandorle per dare ogni tanto un po’ di soddisfazione anche al palato o con piccoli paninetti con un velo di burro di arachidi 100%).

 

 

Procediamo con la lista e al secondo posto troviamo la Banana.

Frutto ricco di carboidrati e potassio, super versatile in quanto può essere assunto prima dell’allenamento come fonte energetica o post insieme ad uno yogurt greco per aiutare l’organismo a recuperare. Altrimenti in questo periodo adoro farmi dei frullati freschi come spuntino post allenamento con bevanda vegetale, dell’isolato proteico e solitamente associo sempre alla banana una mela in quanto il gusto di questi due frutti insieme mi piace moltissimo. Provatelo ;).

Altro utilizzo interessante è pressarla all’interno di piccoli paninetti da portarsi a dietro durante gli allenamenti più lunghi (provate ad aggiungere un velo di miele o marmellata, non ve ne pentirete).

 

 

Siamo giunti alla fine e come non menzionare la cannella!

Spezia dal sapore inconfondibile e utilizzata per molteplici scopi terapeutici ma non solo.

Ottima alleata per contrastare il diabete, infatti è stato osservato in diversi studi che il suo utilizzo aiuta a modulare i livelli di glicemia nel sangue; non a caso viene definita come un ottimo partizionatore glucidico, che tradotto significa che indirizza i glucidi (zuccheri) verso il tessuto muscolare piuttosto che negli adipociti (cosa non da poco).

Utilizzatela in infusi rinfrescanti o in polvere all’interno di un porridge o ancora per prepararvi dei biscotti alla cannella da gustare al mattino a colazione.

Spesso la utilizzo in cottura sotto forma di bastoncini per cucinare delle mele cotte da gustarmi come snack.