Trend e prodotti » Guida all'acquisto » Trend e prodotti » 2000 euro di budget per la tua Gravel
2000 euro di budget per la tua Gravel

2000 euro di budget per la tua Gravel

Gravel: un fenomeno che sta diventando sempre più grande, coinvolgendo sempre più persone.
Abbiamo fatto una selezione per chi ha un budget di circa 2000 euro.

Davide Petrini

23 Dicembre 2021

0

Generalmente quando si utilizzano i termini “Percorso Gravel” si è soliti indicare qualsiasi terreno che si pone esattamente a metà strada tra i pendii ripidi e rocciosi della mountain bike e l’asfalto liscio e scorrevole della bici da strada. In pratica si traduce in paesaggi naturali meravigliosi e totale assenza di traffico motorizzato. È ovvio che la velocità in bici su percorsi sterrati è significativamente più lenta della velocità su strada, questo pone il ciclista in una nuova condizione: non più alla ricerca della performance estrema ma alla ricerca del puro e semplice divertimento. Montare pneumatici grassi, a bassa pressione e con freni a disco su un robusto telaio per dirigersi ovunque tu voglia, sia su strada che in  fuoristrada, regala sempre un’enorme quantità di divertimento.

Sia che tu voglia partecipare ad eventi gravel o affrontare avventure sui singletrack o le epiche pedalate in bikepacking, sappi che la fuori troverai la bici gravel più adatta alla tue esigenze, basta solo avere le idee chiare e un budget ben definito.

Oggi parleremo delle migliori gravel intorno a 2000€, pur ricordando che a causa dell’enorme boom della domanda durante la pandemia, i livelli delle scorte di bici stanno ancora faticando a tornare alla normalità.

Specialized Diverge E5 Elite – 1.899,00 €

 

Non farti scoraggiare dal telaio in lega della Specialized Diverge Elite E5, dato che la conoscenza della lavorazione e della progettazione di telai in alluminio da parte di Specialized è tra le più alte sul mercato. L’aspetto veramente strabiliante di questa bici gravel è la sua leggerezza, letteralmente paragonabile ad una bici con telaio in carbonio, che riesce ade essere al contempo molto vivace e scattante grazie alle caratteristiche strutturali dell’alluminio.

Come ogni gravel che si rispetti la Diverge Elite E5 dispone di un set completo di supporti per borracce e borse, presenti addirittura sugli steli della forcella in carbonio, utilissimi per tutti coloro che amano viaggiare in bikepacking. Le coperture di serie sono abbondanti e molto generose con gli Road Sport da 35 mm, un buon compromesso tra confort e velocità anche sullo sterrato.

È possibile montare amche dei cerchi 650b per installare pneomatici da 53mm mentre la massima dimensione con ruote da 700c la massima dimensione possibile è 47mm. La Diverge Elite E5 è equipaggiata con il gruppo Shimano GRX RX400 con freni a disco idraulici, doppia corona da 46 e 30 denti e con 10 velocità al posteriore 11 e 36 denti.

Cannondale Topstone 1 – 2.199,00 €

 

Cannondale è stata una delle prime aziende a costruire biciclette con tubi in lega di alluminio sovradimensionati e oggi, 30 anni dopo, il telaio SmartForm C2 in lega di alluminio, con le sue saldature eleganti, è ancora altamente competitivo tanto quanto un telaio in carbonio.

Gli ampi supporti per borse e portapacchi, distribuiti su tutto il telaio, offrono ampie opzioni di carico  e la possibilità di installare un tubo reggisella telescopico migliora la guidabilità nei sentieri più tecnici. Se tutto questo non bastasse la forcella BallisTec full carbon utilizza la stessa geometria OutFront derivata dall’esperienza di Cannondale nel settore MTB.

La trasmissione è fornita da Shimano con il gruppo completo GRX 800 a 11 velocità e impianto frenante a disco idraulico da 160mm sia all’anteriore che al posteriore Shimano GRX 400. Infine i pneumatici sono delle WTB Nano 700 da 40mm.

Giant Revolt Advanced 3 – 2.299,00 €

 

La particolarità dei telai Giant Advanced in carbonio è quella di essere completamente realizzati e rifiniti in casa Giant e questo è senza ombra di dubbio un grande vantaggio per il colosso taiwanese che in questo modo è in rado di controllare il processo di relaizzazione mantenendo i prezzi relativamente bassi.

Può sembrare una cosa da poco ma l’ottimo livello di controllo che Giant riesce ad avere sui suoi prodotti gli conferisce una reputazione eccellente per la qualità di guida che si sposa perfettamente con le priorità delle bici gravel. Lo stile fortemente inclinato del tubo orizzontale, caratteristica peculiare dei telai Revolt Advanced, offre una sensazione di pedalata molto agile e poco stressante.

Il telaio è caratterizzato da foderi verticali più sottili e ribassati per assorbire gli urti e le vibrazioni della strada. Un flip chip sul forcellino posteriore regola la geometria per ottenere maggiore maneggevolezza, accelerazione, stabilità e velocità in base alle esigenze. L’impostazione lunga consente di montare pneumatici di diametro fino a 53mm e grazie all’esclusivo design del reggisella D-Fuse, perfetto in caso di caduta per garantire sempre il perfetto allinamenato della sella, si ottine un contributo extra sul comfort di guida, in abbinamentio alla barra manubrio anch’essa realizzata con tecnologia D-Fuse.

La componentistica è tutta relaizzata da Giant: dalle ruote al manubrio, all’attacco manubrio al tubo reggisella per passare alle coperture Giant da 38mm, mentre il gruppo è uno Shimano GRX 400 con freni a disco idraulico, pacco pignoni Shimano Tagra 11-34 denti e guarnitura FSA 32-48 denti.

Checkpoint Trek ALR 5 – 2.299,00 €

 

Trek con la sua Checkpoint ALR 5 offre con buona certezza un ottimo prodotto in termini di rapporto tra qualità, prezzo e divertimento. Allestita con lo Shimano GRX 810 (guarnitura Shimano GRX RX600 46/30 e pacco pignoni Shimano 105 11/34) ottimo gruppo dalle brillanti qualità, sul telaio in lega di alluminio Alpha 300 dall’aspetto classicamente convenzionale consente di avere più spazio intorno ai pneumatici Bontrager da 40 mm foriniti di serie.

Con i suoi forcellini Stranglehold, a scorrimento orizzontale è possibile regolare il passo, la stabilità oppure installare una trasmissione a singola velocità. Come ogni gravel che si rispetti anche la Trek Checkpoint è fornita di supporti per portaborracce e peer trasportare le borse da bici.

La forcella in carbonio abbinata a ruote e pneumatici tubeless (Bontrager GR1 700x40c) rendono questo tealaio molto confortevole anche per i viaggi molto lunghi.

Canyon Grail 7 – 1.799,00 €

 

Questa versione con telaio in lega di alluminio per freni a disco e dal peso di soli 9.84kg colpisce per le incredibili prestazioni e per il prezzo molto contenuto. Il telaio di alta qualità, con tubi appositamente sovradimensionati per regalare stabilità e agilità di guida, arriva a pesare meno di 1.500 g, offrendo tantissimo spazio per i pneumatici, tripli supporti per borracce e supporti per rack. Non solo, è possibile aggiungere un un set di parafanghi per le uscite più umide. La forcella oversize in carbonio è precisa senza essere punitiva e la geometria è molto più vicina alla strada rispetto agli standard gravel, il che conferisce all’intera bici una sensazione di estrema precisione in curva. Un mix perfetto tra Shimano GRX 810 Shimano GRX 600 compone la trasmissione, con le ruote DT Swiss Spline C 1850 con pneumatici Schwalbe G-One Bite da 40 mm.


Leggi anche:

1000 euro di budget per la tua prima Gravel 

1000 euro di budget per la tua prima bici 

Guanti da bici invernali: guida all’acquisto