Eventi » Eventi » Racconti » 12H Cycling Marathon: parti da ciclista arrivi da piccolo grande eroe
12H Cycling Marathon: parti da ciclista arrivi da piccolo grande eroe

12H Cycling Marathon: parti da ciclista arrivi da piccolo grande eroe

Manca poco più di una settimana e per la terza volta (quarta se si conta la prima esperienza di warm-up) […]

riky76

24 Maggio 2017

0

Manca poco più di una settimana e per la terza volta (quarta se si conta la prima esperienza di warm-up) l’autodromo internazionale di Monza verrà invaso dai bolidi a due ruote e motore umano.

Devo ammettere che, inizialmente, mi ritenevo poco affine e un po’ distante da questo tipo di gare, ma dopo aver provato l’esperienza dello scorso anno mi sarà difficile starne lontano. Una gara, di dodici ore filate, per la maggior parte notturne, per di più in un tempio della velocità come Monza, riesce a far vibrare corde dell’animo ciclistico che anche io non conoscevo. C’è dentro tutto quanto serve per dare quel tocco di follia ed epicità che solo le grandi imprese hanno.

 

In squadra è meglio? A voi la scelta

Il bello è che, oltre agli impavidi solitari, anche le esperienze in squadra son molto significative, benché molto diverse tra loro anche in funzione del numero dei  componenti.  Partiamo dai dream-team da otto componenti, un vero e proprio commando. In quel caso, tutto è improntato alla prestazione pura, c’è organizzazione, meticolosità, grandissima concentrazione e voglia di fare bene in tutte le anime della squadra. Nulla è lasciato al caso e perdere le ruote del gruppo equivale a perdere il treno per il risultato. Uno spettacolo anche solo il vederli sfrecciare.

Poi, dimezzando il numero, arrivano i team da quattro, lì le variabili sono molto più aperte, l’affiatamento passa in primissimo piano e pone ciascuno sotto grande responsabilità, inizia a contare molto anche la testa ed il cuore. Portare a casa un buon risultato non è funzione di cambi millimetrici e “limate” da quasi pro, ma entra in gioco anche il saper cambiar le carte in corso d’opera, inventare una soluzione quando la soluzione sembra non esserci, il team da quattro è un bel posto dove stare quella notte, all’autodromo.

In coppia: come rinsaldare un’amicizia

E infine il classico “army of two” ovvero la coppia, schiena contro schiena a sfidare quell’anello da sei chilometri di asfalto per quante più volte possibile. Questa è un’esperienza che può trasformare una buon amicizia in qualcosa di molto più profondo e indissolubile. Si è quasi una sola mente pensante, anche se con due gambe in movimento alla volta. Non ci sono scorciatoie o appoggi, si vive sempre in funzione dell’altro per tutte le interminabili dodici ore, fino a che l’alba rischiara il grigio a terra e i pensieri in mente.

In ogni caso la 12h Cycling Marathon è un qualcosa di unico nel suo genere, si parte da ciclisti e si finisce da piccoli grandi eroi.

L’evento in breve

Nome: 12H Cycling Marathon

Quando: 3-4 giugno 2017

Dove: Monza (autodromo)

Contatti organizzazione: www.cyclingmarathon.com

Per iscriverti clicca qui

Segui l’evento su ENDU, clicca qui per saperne di più!